Autore dell'archivio

Ai simpatizzanti dell’Archeoclub di Terracina

Inviamo la locandina con il programma dei Percorsi culturali organizzati dalla nostra Associazione per il mese di ottobre.

Per informazioni o prenotazioni, si può fare riferimento all’indirizzo mailsice49@libero.it o al numero telefonico 335.6937489.

Cordiali saluti.

Comments Nessun commento »

Comments Nessun commento »

Il Consiglio comunale è stato convocato per mercoledì 20 settembre 2017, con inizio alle ore 8,30, per trattare gli argomenti in allegato.

1. Mobilità sostenibile – mozione sottoscritta dai consiglieri: Di Tommaso, Berti e D’Andrea.

2.Mozione in materia di viabilità sottoscritta dai consiglieri: Di Tommaso, Berti e D’Andrea.

3. Interrogazioni.

4. Approvazione del regolamento di disciplina impianti di sorveglianza sul territorio comunale.

5. Modifica regolamento degli scarichi di acque reflue domestiche e assimilate in aree non servita da pubblica fognatura.

6. Approvazione regolamento per il servizio di refezione scolastica.

7. Riconoscimento debito fuori bilancio: avv. Enzo Terenzi.

8. Riconoscimento debito fuori bilancio: sig.ra Anna Rita Giorgi.

9. Riconoscimento debito fuori bilancio per spese di lite – decreto ingiuntivo – Coop. La Rosa Rossa.

10. Approvazione misure atte a contenere e contrastare il fenomeno degli incendi boschivi. Richiesta convocazione del Consiglio comunale sottoscritta dai consiglieri: Di Tommaso, Berti, D’Andrea, Zicchieri, Di Leo, Giuliani, Corradini, Marangoni, Tocci.

Nel caso di dichiarazione di riunione deserta per mancanza del numero legale, il Consiglio comunale è convocato, in seduta straordinaria, di seconda convocazione, lunedì 25 settembre 2017, ore 8,30, con lo stesso ordine dei lavori.


Comments Nessun commento »

 

Dettagli

Puliamo il Mondo-Clean Up the World è la più grande iniziativa di volontariato ambientale al mondo, nata in Australia e organizzata in Italia da Legambiente in collaborazione con Rai, ANCI e con i patrocini del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e di UPI (Unione Province Italiane). Il 22, 23 e il 24 settembre anche Terracina, grazie alla volontà e all’azione del circolo territoriale di Legambiente insieme a scuole, associazioni, comitati di quartiere e semplici cittadini sarà possibile ripulire e riqualificare spazi importanti e preziosi della Città ma resi inospitali dall’incuria, dalla mancata manutenzione e dal degrado spesso dovuto alla maleducazione delle persone che ne usufruiscono, liberando dai rifiuti abbandonati centri storici, strade, piazze, stazioni, parchi urbani e denunciando anche le situazioni di degrado ambientale più critiche e persistenti.

L’iniziativa, aperta a tutti adulti e bambini, che prevede pulizie, animazioni e visite guidate si svolgerà il 22 settembre la mattina dalle 10.00 alle 13.00 presso l’Area Archeologica Stella Polare ed il pomeriggio dalle 15.00 alle 18.00 presso l’Area del Molo, il 23 settembre la mattina dalle 10.00 alle 13.00 presso la Villa Salvini e il pomeriggio dalle 15.00 alle 18.00 presso l’area del Taglio del Pisco Montano, il 24 settembre la mattina dalle 10.00 alle 13.00 presso il Parco del Montuno. Tutti i partecipanti saranno assicurati per l’evento. Ad ogni partecipante, che dovrà munirsi di calzature adeguate, verrà’ consegnato un kit completo per la pulizia (pettorina, cappello, guanti, busta) ma chi vuole può anche portare con se da casa strumenti ed attrezzi utili per la pulizia. 

L’iniziativa ha il patrocinio del Comune di Terracina, dell’Istituto Comprensivo Don Milani, dell’Archeoclub Aricino-Nemorense Vie Appie e Vie Romane, del progetto internazionale “Plastic Free Beaches” della Fondazione del Principato di Monaco, della Rete Internazionale “Cammini d’Europa”, del Goethe Festival, del Comitato nazionale Appia Day e di CoopCulture.

Comments Nessun commento »

Comments Nessun commento »

Venerdì 22 settembre 2017, alle ore 17,00, presso la Biblioteca del Liceo “Leonardo da Vinci” di Terracina sarà presentato il libro di Rosario Malizia La Locanda di Terracina. Un mito letterario del Grand Tour sull’Appia, edito dalla Libreria BookCart. 

Dopo la pubblicazione sulle Case Pellegrini dello scorso anno, la collana “Regina Viarum” viene ampliata con questa nuova opera sulla vicenda dell’imponente Albergo Reale, fatto costruire alla fine del ‘700 in riva al mare dal papa Pio VI e distrutto nel 1944 dalle mine dell’esercito tedesco in ritirata.    

Nell’edificio alloggiarono quasi tutti i viaggiatori provenienti da Roma, in attesa di passare il confine con il Regno Borbonico posto all’Epitaffio; per questo fornì l’ispirazione dapprima allo scrittore statunitense Washington Irving, che in esso ambientò nel 1824 i suoi famosi racconti sui briganti laziali, e poi agli autori francesi della celeberrima operetta lirica Fra Diavolo, ou L’hôtellerie de Terracine, del 1830, che ebbe un immenso successo in tutta Europa nel corso del XIX secolo.

La popolarità di tali opere contribuì a creare un vero e proprio mito letterario sulla Locanda di Terracina, come veniva spesso denominato l’Albergo Reale; la sua fama divenne tanto grande, che molti viaggiatori stranieri desideravano fermarsi nella città anche per essere alloggiati nell’edificio conosciuto attraverso le avventure narrate nei racconti di Irving o rappresentate nell’operetta sul noto brigante di Itri. Fra i suoi ospiti si ricordano illustri autori quali Stendhal, Dumas, Dickens e Andersen, che considerava l’Albergo “il più grande e il più bello sulla strada tra Roma e Napoli”.

Tanta notorietà fu spazzata via dall’ultima guerra, che ridusse le maestose forme architettoniche della Locanda di Terracina in una nuvola di polvere e sassi: finiva così, oltraggiato e distrutto dalla barbarie degli uomini in armi, l’oggetto di un mito letterario che aveva contribuito a rendere famosa la città pontina anche all’estero. 

Comments Nessun commento »

Comments Nessun commento »

Comments Nessun commento »

Per ulteriori informazioni visitate la pagina
dell’ Associazione Culturale “Anxur-Tarracina”
al seguente link: https://www.facebook.com/Anxur.Tarracina/

Per visionare il modell0 in 3D visitare il seguente link: https://skfb.ly/6tBsz

 

Comments Nessun commento »

In occasione della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile la Rete di imprese ” Terracina Alta ” con l’Archeoclub di Terracina, il Comune di Terracina e l’Azienda di trasporti COTRI Vi invita a partecipare Sabato 16 Settembre all’evento ” Centro Storico in Musica ” Domenica 17 Settembre alla visita culturale dei vicoli e delle piazze del Centro Storico con la guida dell’Archeoclub di Terracina, partenza da Piazza Municipio alle ore 20.30, a seguire dalle ore 22.30 musica in Piazza Domitilla c/o Domitilla Bottega con il gruppo “Heidi for President” Per le due sere il COTRI con il Comune di Terracina offrono la possibilità di sperimentare gratuitamente, dalle ore 20.00 alle ore 24.00, la Navetta/Bus CENTRO STORICO con partenza dal capolinea Piazza della Repubblica.
Ingresso gratuito

Comments Nessun commento »

 

COMUNICATO STAMPA AIR SHOW TERRACINA 2017

21 – 24 settembre 2017

“Occhi puntati al cielo e cuore in gola: le Frecce Tricolori tornano nella città di Giove” Acrobazie mozzafiato, coreografie emozionanti e tanta adrenalina. Torna a Terracina il suggestivo spettacolo delle Frecce Tricolori. Anche quest’anno, per il secondo consecutivo, i maestri del volo del 313° Gruppo Addestramento Acrobatico “Frecce Tricolori” PAN, la Pattuglia Acrobatica Nazionale che tutto il mondo ci invidia, tingeranno il cielo della città di Giove con i colori della bandiera italiana calamitando su di sé sguardi ammirati di grandi e piccini. La tappa pontina dell’Air Show – una delle venti organizzate in giro tra Italia e Europa – è fissata per domenica 24 settembre. Fitto il calendario di eventi che a partire da giovedì 21 settembre faranno da preview all’entusiasmante esibizione. Dall’approfondimento alla musica, dalla danza alla moda, allo spettacolo: la quattro giorni promossa dalla J-events con il patrocinio del Comune di Terracina, la Provincia di Latina e la Confcommercio Lazio Sud si preannuncia già una grande festa per la città che di sicuro non perderà l’opportunità di partecipare ad uno show unico nel suo genere. Il tutto nella magica cornice del litorale terracinese dove, per l’occasione, saranno installate due grandi aree espositive: il Villaggio Azzurro, nel Piazzale Aldo Moro, e il Villaggio Tricolore presso la XXIV traversa del lungomare di Terracina (direzione nord).

IL PROGRAMMA

A dare il via all’Air Show Terracina 2017 sarà l’inaugurazione del Villaggio Tricolore fissata per giovedì 21 settembre, alle 18, presso la XXIV traversa: un’area espositiva con all’incirca 50 stand dove si svolgeranno gran parte degli eventi in programma; a seguire, alle 21:00, la Rino Gerard Band riporterà la città indietro nel tempo, negli anni ’70, con il concerto “Il cielo è sempre più blu”.

Venerdì, 22 settembre, alle 15:30, presso l’Area hospitality del “Piccolo Lido”, il sindaco del Comune di Terracina, Nicola Procaccini, il Presidente dell’Aero Club Latina, Giovanni Maria Savaresi, il Direttore della Manifestazione Oreste Martini, gli organizzatori dell’Air Show Terracina 2017, Fabio Minutillo e Marcela Avduramani, e i Comandanti/Responsabili degli aeromobili e pattuglie presenti in volo, tra cui le Frecce Tricolori interverranno nella conferenza stampa di presentazione dell’evento. Alle 17:30 spazio al ballo: la Crew “LocoJungle” e la Compagnia “Tra Sogno e Realtà” di Marta Lombardi si “sfideranno” a colpi di passi di danza nello spettacolo “The street dance Army”; a seguire, a partire dalle 18:30, il Villaggio Tricolore ospiterà la gara di “Freccette” Tricolori. Alle 21 saranno lo stile, l’eleganza e la creatività a fare da protagoniste in un vero inno al glamour in riva al mare: sul Red Carpet di Terracina sfileranno le stoffe pregiate e i dettagli curatissimi di Alta Moda donna. La giornata si concluderà con un evento all’insegna della musica e del divertimento organizzato presso La Rotonda a Beach in programma alle ore 23.

Sabato 23 settembre, alle 10:30, presso il Palazzo della Bonificazione Pontina, si terrà il convegno “L’evoluzione dell’Aviazione Militare…formazione volo, misure di sicurezza e aiuti umanitari”; in contemporanea, alle 11, le scuole primarie di Terracina faranno fluttuare nel cielo del litorale Circe gli aquiloni colorati dando vita ad affascinanti giochi di luce e di colore. Nel pomeriggio, a partire dalle 15:00, i velivoli dei vari reparti dell’Aeronautica – SAR (Search and Rescue), RSV (Gruppo/Reparto Sperimentale Volo) e PAN (Pattuglia Aeronautica Nazionale) – sorvoleranno la città di Terracina per le prove generali. Appuntamento alle 21, poi, per una serata targata divertimento: il Villaggio Tricolore sarà il palcoscenico di un goliardico spettacolo di Cabaret che allieterà la folla prima dell’evento “La notte vola” all’insegna della musica ’70-’80-’90 presso il Coral Beach Club, a partire dalle 23. Il clou della manifestazione vi sarà domenica 24 settembre: alle 15 i piloti della PAN si esibiranno nel suggestivo show delle Frecce Tricolori che cingerà la città con il Tricolore più grande del mondo: naso all’insù e cuore in gola per quella che si preannuncia essere già una grande festa nell’aria destinata a rimanere impressa negli occhi di tutti. La manifestazione proseguirà alle 20:30, con lo show pirotecnico “Fireworks in the Air”: un suggestivo gioco di luci e rumori al chiaro di luna che terrà i migliaia di presenti con gli occhi puntati al cielo. A chiudere l’Air Show Terracina 2017 saranno i Fillmore “One More 90’s” con un concerto da cardiopalma che farà scatenare la città sulle note dei più grandi successi degli anni ’90. Insomma, un appuntamento imperdibile che incanterà la città riaccendendo il senso di patriottismo. Musica, spettacoli, convegni e tavole rotonde, tutte incentrate sul mondo aereonautico, faranno da cornice all’atteso show delle Frecce Tricolori: un’esibizione acrobatica mozzafiato, fiore all’occhiello dell’Aeronautica Militare Italiana, che, memore il successo dello scorso anno, terrà di certo appassionati e non con il cuore in gola e gli occhi fissi al cielo.

Comments Nessun commento »

 

Su proposta di Agenda21 locale, nell’ambito della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, l’Archeoclub d’Italia – Sede di Terracina e WWF Litorale Laziale – Gruppo Litorale Pontino, guideranno un percorso escursionistico pedonale attraverso l’ecosistema dei parchi, delle aree verdi e dei giardini pubblici comunali della città. Una interessante iniziativa mirata alla conoscenza del nostro patrimonio naturalistico e alle sue potenzialità.
Percorso escursionisto pedonale alla scoperta dei principali parchi archeologico-naturalistici cittadini.
A cura di WWF e Archeoclub di Terracina.
Partenza dal Parco della Rimembranza.
Ore 9:00/12:00
Info:
328.7081012 – Ciclisti Urbani
335.361352 – WWF
0773.701443 – Archeoclub

Comments Nessun commento »

Comments Nessun commento »

Sarà il lido ‘Rive di Traiano’ di Terracina ad ospitare dal 14 al 17 settembre la Superfinal dell’Euro Beach Soccer League. Dopo aver chiuso al 6° posto l’edizione disputata nell’agosto 2016 a Catania, l’Italia torna così ad organizzare a distanza di un anno la manifestazione promossa dalla Beach Soccer Worldwide.

Qualificata di diritto alle finali come paese ospitante, l’Italia sarà impegnata dal 25 al 27 agosto nella tappa di Euro League in programma a Warnemunde: la prossima settimana il Ct Massimo Agostini diramerà le convocazioni e, dopo il raduno in programma dal 18 al 23 agosto a Terracina, gli Azzurri raggiungeranno la cittadina balneare posta sulle rive del Mar Baltico, dove esordiranno il 25 agosto (ore 17.15) con l’Ucraina. Il giorno seguente (ore 17.15) la Nazionale affronterà l’Azerbaigian e il 27 agosto (ore 14.45) se la vedrà con i padroni di casa della Germania.

Gori e compagni hanno chiuso al terzo posto la tappa disputata a luglio a Nazaré in Portogallo, con un bilancio di due sconfitte con la nazionale portoghese e la Svizzera e un successo, quello di misura ottenuto con la Francia. Attualmente l’Italia occupa la decima posizione nella classifica della Divisione A del torneo continentale, dove sono appaiate in testa a quota 12 punti Russia e Spagna.

Il calendario della tappa di Warnemunde

Prima giornata (25 agosto)

Ore 16: Germania-Azerbaigian
Ore 17.15: ITALIA-Ucraina

Seconda giornata (26 agosto)

Ore 16: Ucraina-Germania
Ore 17.15: ITALIA-Azerbaigian

Terza giornata (27 agosto)

Ore 13.30: Azerbaigian-Ucraina
Ore 14.45: ITALIA-Germania

Comments Nessun commento »

Comments Nessun commento »

Comments Nessun commento »

il nostro video:

 

Video importato

YouTube Video

Sono passati esattamente 1900 anni dalla scomparsa dell’imperatore romano Ulpio Traiano, primo di origine non italica (era nativo della Spagna romana, dove vide la luce il 18 settembre del 53 d.C.): egli morì dopo 19 anni di regno (era salito al trono nel 98 d.C.) e sotto di lui l’impero raggiunse la sua massima estensione territoriale.

Egli è stato oggetto di una seconda anteprima dell’ottava edizione del Terracina Book Festival. L’evento ha avuto luogo giovedì 7 settembre 2017, alle ore 18 presso il Palazzo della Bonificazione Pontina, in piazza Santa Domitilla, nel centro storico alto di Terracina.

E proprio alla nostra città, in maniera particolare, è legata la figura dell’imperatore. Verranno infatti ripercorse la vita e, soprattutto, le grandi opere che lo hanno reso uno dei personaggi più importanti della storia di Terracina: dal taglio del Pisco Montano per il passaggio della via Appia antica, alla realizzazione del Porto cosiddetto Traianeo.

Il Porto di Traiano nella sua forma originale, che con il tempo si interrò I resti dell’antica struttura portuale sono ancora visibili nell’area del Lungomare Matteotti (presso le case popolari) e all’inizio del Lungomare Circe (presso l’Hotel “L’Approdo”).

Comments Nessun commento »

Dettagli

  • Sabato 9 Settembre dalle ore 20.00 Aqua Art Gallery, in Corso Anita Garibaldi 84 a Terracina (Centro Storico) Inaugura la personale di Verena D’Alessandro ” Nel corso del tempo “

    L’esposizione termina Domenica 8 Ottobre 2017

    Formazione della pittrice

    Studi di fotografia alla Scuola del Cinema di Milano; laurea in Lettere all’Università degli Studi ‘Sapienza” di Roma; specializzazione post-laurea in Sociologia dell’Arte e della Cultura all’Ecole des Hautes Etudes (E.H.E.S.S.) di Parigi; corso biennale di disegno e tecniche pittoriche presso il laboratorio d’arte e del restauro Lignarius di Roma; corso quadriennale e diploma di pittura alla Scuola Comunale di Arti Ornamentali di Roma.

     

    Attività professionale dell’artista:

    Negli Anni ’80 inizia a lavorare nell’ambito della fotografia, collaborando con riviste fotografiche e con la Rai su temi attinenti la comunicazione visiva e presentando i suoi lavori fotografici in diverse mostre. Affianca sin da quegli anni alla produzione visiva un’intensa attività scientifica e didattica prima come ricercatrice e poi come professoressa universitaria di Sociologia della Cultura e di Comunicazione Visiva all’Università ‘La Sapienza’ di Roma. Nei primi Anni ’90 si accosta allo studio e alla pratica pittorica le cui diverse tecniche verranno approfondite per dieci anni. Nel 2001 inizia la sua attività espositiva in ambito pittorico che la porta a partecipare, su invito, a mostre e rassegne istituzionali di rilievo e a presentare i suoi lavori in esposizioni personali in varie città (vedi sezione Altre Mostre).

     

    Excursus

    Pittrice e fotografa, Verena D’Alessandro nella sua produzione visiva ha sempre voluto tener separate le due forme espressive, concentrando la sua ricerca sulla specificità di procedimento e di linguaggio di ognuna di esse.
    Il suo è un percorso artistico atipico. Ha studiato fotografia alla Scuola del Cinema di Milano. Dopo la laurea in Lettere Moderne e la specializzazione in Sociologia dell’Arte e della Cultura all’Ecole des Hautes Etudes di Parigi, ha insegnato, come professore, per diversi anni Sociologia dei Processi Culturali e Comunicazione Visiva all’Università La Sapienza di Roma, portando contemporaneamente avanti la sua ricerca nel campo delle arti visive. Nell’ambito della fotografia ha realizzato libri fotografici e numerosi réportages, ha collaborato con rubriche fotografiche e con la Rai su temi attinenti la comunicazione visiva. Ha partecipato, su invito, nel 1993, nel 1994 e nel 1996 rispettivamente al II, al III e al IV Festival di Arte Fotografica a Roma e a diverse esposizioni all’Accademia delle Arti e delle Nuove Tecnologie. 
    A metà degli Anni ”90 l’esigenza di una maggiore libertà espressiva la porta ad affiancare alla produzione fotografica la pittura. Dopo aver conseguito il diploma quadriennale in pittura presso la Scuola  Comunale di Arti Ornamentali di Roma, espone i suoi primi dipinti  a Roma in due mostre personali  alla Galleria Le Opere (2001 e 2003)  e successivamente alla Galleria Studio S-Arte Contemporanea a Roma e alla Galerie Artmonti a Parigi (2005 e 2006).  In quegli stessi anni è invitata a partecipare all’esposizione internazionale Inchiostro Indelebile. Impronte a regola d’arte al Museo Nazionale d’Arte Contemporanea di Buenos Aires (2005), ed a Roma alla mostra internazionale Impronta Globale all’I.S.A. a cura di Daniele Arzenta, con presentazione in catalogo di Carla Subrizi. 
    Si susseguono nel corso degli anni diversi cicli di opere sul tema del paesaggio urbano e suburbano, molte delle quali presentate, su invito, in esposizioni istituzionali oltre che in gallerie private. Da segnalare, tra le altre, nel 2007 a Roma la mostra personale Metamorfosi urbanaalla Galleria André con catalogo; l’anno successivo, sempre a Roma, la mostra personale Mutamenti suburbani alla Galleria Lombardi con la presentazione in catalogo di Carlo Fabrizio Carli; nel 2010 la partecipazione, su invito, all’esposizione Post-Avanguardia a Ferrara al Castello Estense e successivamente a Massa Carrara al Castello Malaspina e a Lecce al Castello di Carlo V, a cura e con la presentazione in catalogo di Paolo Levi; ancora nel 2010 ad Imperia Mimesis alla Pinacoteca Civica, a cura e con presentazione in catalogo di Valentina Calzia; nel 2011 a Milano la mostra personale Urban Landscapes alla Galleria Zamenhof a cura e con la presentazione in catalogo di Virgilio Patarini e nello stesso anno a Spoleto la mostra personale Città & Dintorni alla Galleria Polid’Arte. 
    Nel 2010 inizia a lavorare ad un ciclo di paesaggi in tricromia. Una prima serie di questi lavori è stata esposta nel 2011 nella mostra personale Su terre silenziose alla Galleria Incontro d’Arte  a Roma con la presentazione in catalogo di Robertomaria Siena. Segue nel 2012 la mostra antologica Percorsi. Opere scelte 2005-2012 a Palazzo Valentini, a cura e con la presentazione in catalogo di Andrea Romoli Barberini e nel 2013 la partecipazione, su invito, alla mostra Viaggio in Italia. Il paesaggio nella pittura italiana contemporanea alla Galleria20 a Torino e a Ferrara presso Palazzo Racchetta, a cura e con presentazione in catalogo di Virgilio Patarini. Nel 2014 la mostra personale BiancoNeve presso la Galleria d’Arte L’Acquario di Roma, con intervista introduttiva di Leonardo Caboni al catalogo delle opere, a cui segue l’esposizione, su invito, di una selezione di  dipinti nell’ambito di SpoletoArte 2014 a cura e con presentazione in catalogo di Vittorio Sgarbi. Successivamente nel 2015, su invito, la doppia personale Città nude ( con Sandro Bini )al Centro Esposizioni e Studi Arte Contemporanea “Preferiti” di Roma, a cura di Carla Mazzoni e con la presentazione in catalogo di Carlo Fabrizio Carli. Nello stesso anno prende parte alla mostra Pictura ut Poesis presso la medesima galleria. Sempre nel 2015 è invitata a presentare le sue opere al 42°Premio Sulmona Esposizione d’Arte Contemporanea presieduto da Vittorio Sgarbi, al Genova Art Expo e all’Esposizione Internazionale Il muro. Confini, sconfinamenti, a cura dell’Associazione Culturale Novecento, presso la Pinacoteca Comunale d’Arte Contemporanea di Gaeta. Nel 2016 presenta,su invito, una vasta selezione di suoi dipinti in una mostra monografica alla Pinacoteca d’Arte Contemporanea di Gaeta con testi in catalogo di Giorgio Agnisola e Marcello Carlino.  
    Sue opere sono presenti in numerose collezioni private in Italia e all’estero e sono state acquisite dalle Collezioni della Fondazione Roma, della Fondazione Franz Ludwig  Catel e della Pinacoteca Comunale d’Arte Contemporanea di Gaeta.
    La sua attività è documentata da pubblicazioni presso Archivi e  Centri di Documentazione.

    Verena D’Alessandro vive e lavora tra Roma e la Maremma Laziale .

    Hanno scritto sulla sua pittura: Giorgio Agnisola, Paolo Aita, Leonardo Caboni, Valentina Calzia, Carlo Fabrizio Carli, Marcello Carlino, Sandro Costanzi, Giuseppina Ciuffrida, Paolo Levi, Fabiana Mendia, Rosa Orsini, Virgilio Patarini, Annamaria Polidori, Andrea Romoli Barberini, Roberto Savi, Vittorio Sgarbi, Robertomaria Siena, Carmine Siniscalco, Luigi Tallarico.

Comments Nessun commento »

Dettagli

Il Concerto per la Pace è dedicato alle vittime del bombardamento di Terracina del 4 settembre 1943, alle vittime del crollo delle Torri Gemelle di New York dell’11 settembre 2001 e alle vittime innocenti di tutte le guerre.#settembreterracinese

Comments Nessun commento »

Comments Nessun commento »

Comments Nessun commento »

 

 

il TerracinaBlog, in questo triste giorno in cui si ricordano i nostri concittadini caduti durante il primo bombardamento di Terracina, vi ripropone

i seguenti link ad articoli e video  da noi prodotti  a testimonianza del periodo bellico nella nostra città… per  non dimenticare.

 

Terracina 1944, la battaglia per la conquista della città
http://paologiannetti.blog.tiscali.it/2008/10/02/terracina_1944_la_battaglia_per_la_conquista_della_citt___1932118-shtml/

Elenco dei caduti nel primo bombardamento il 4 Settembre 1943, ore 16.00.
http://paologiannetti.blog.tiscali.it/2009/09/03/terracina_1944__domani_e_l_anniversario_del_primo_bombardamento_di_terracina_2005914-shtml/

Una testimonianza del bombardamento:
http://www.terracinaforum.com/terracinaforum/viewtopic.php?f=9&t=154

Terracinesi sapevano dell’atomica di Hitler
http://paologiannetti.blog.tiscali.it/2008/07/16/1943__hitler_preparava_l_atomica__gli_americani_non_lo_sapevano_ma_qualche_terracinese_si__1912996-shtml/

Terracina Liberata: un mio video…
http://paologiannetti.blog.tiscali.it/2011/05/26/terracina-liberata-24-maggio-1944/

1944, bagni di sangue e super cannoni nei dintorni di Terracina.
http://paologiannetti.blog.tiscali.it/2010/09/04/1944-bagni-di-sangue-e-super-cannoni-nei-dintorni-di-terracina/

Carl Mydans, un grande Fotoreporter per documentare la Terracina liberata
http://paologiannetti.blog.tiscali.it/2010/08/28/carl-mydans-un-grande-fotoreporter-per-documentare-la-terracina-liberata/

Articolo di giornale che parla di battaglia tra americani e tedeschi intorno al Filosi
http://paologiannetti.blog.tiscali.it/2010/10/31/frammento-di-storia-locale/

Terracina 1944: il rapporto fatto al pentagono sulla conquista di Terracina
http://paologiannetti.blog.tiscali.it/2009/09/01/terracina_1944__il_rapporto_fatto_al_pentagono_sulla_conquista_di_terracina_2005606-shtml/

I nazisti morti si combinano con le vecchie ossa…un articolo sulla battaglia al cimitero
http://paologiannetti.blog.tiscali.it/2009/08/01/i_nazisti_morti_si_combinano_armoniosamente_con_le_antiche_ossa____2001584-shtml/

1944: la cattedrale di Terracina ha corso il rischio di fare la fine dell’Abbazia di Monte Cassino
http://paologiannetti.blog.tiscali.it/2009/07/28/1944__la_cattedrale_di_terracina_ha_corso_il_rischio_di_fare_la_fine_dell_abbazia_di_montecassino__2000980-shtml/

Terracina 1944: una foto inedita di un Flak 88 su Monte Giove
http://paologiannetti.blog.tiscali.it/2009/07/13/terracina_1944__una_foto_inedita_1999006-shtml/

Sono trascorsi 65 anni dalla liberazione di Terracina (vecchio post)
http://paologiannetti.blog.tiscali.it/2009/05/23/sono_trascorsi_65_anni_dalla_liberazione_di_terracina_1989573-shtml/

Memorie Terracinesi: Roberto Mangoni racconta il primo bombardamento di Terracina
Testimonianza di Roberto Mangoni:
https://www.youtube.com/watch?v=rSuOuyUfAb4

Memorie Terracinesi: Benito D’Erme racconta il primo bombardamento di Terracina
https://www.youtube.com/watch?v=fjTw4l5z_j8

Memorie Terracinesi – Ernesto Bianchini – 2a parte
https://www.youtube.com/watch?v=kiUgiSJl-UQ

Comments Nessun commento »


Oggi presento un mio progetto denominato "i Tesori di Terracina in 3D" che
consiste nel digitalizzare alcuni elementi del patrimonio storico di Terracina
per renderli disponibili online a chiunque.

Questi modelli, oltre ad essere visualizzati a video, possono essere stampati
con opportune apparecchiature come veri e propri oggetti solidi anche a
grandezza naturale.

I modelli da me elaborati nel corso di questi mesi sono in numero di 16 e sono
stati attualmente scaricati da studiosi e da musei di tutto il mondo che hanno
potuto cosi conoscere una microscopica parte dei nostri beni storici.

Attualmente sono ospitati sul più popolare servizio di hosting di modelli
tridimensionali denominato: sketchfab

Potrete accedere ai miei modelli visionando il mio canale presso il seguente indirizzo internet: 

https://sketchfab.com/tdr125/models

Qui invece la video presentazione del progetto:

Video importato

YouTube Video

Comments Nessun commento »


Un appuntamento imperdibile per tutti i buongustai e gli appassionati di antiche tradizioni con la Sagra della Capra che si terrà a Sonnino da mercoledì 30 agosto a sabato 2 settembre.

Quattro giorni di musica dal vivo, sport, animazione per i più piccini e gli immancabili stand enogastronomici dove gustare ottimi piatti a base di capra: primi piatti con ricette della tradizione, carni pregiate e molto altro ancora.

Oltre alla musica dal vivo da ascoltare e ballare, ogni sera grande spazio sarà dato al divertimento dei più piccini con il SonninoLand un vero e proprio villaggio con gonfiabili, truccabimbi, animazione con artisti di strada e molto altro ancora.

 

Venerdì 1 Settembre
Ore 20:30 – Dimostrazione di Zumba a cura di Guendalina De Bonis
Ore 21:30 – “Dj Set” musica anni 70/80
Dalle ore 21:30 SonninoLand – villaggio dei bambini: truccabimbi, gonfiabili e artisti di strada
Ore 22:00 – Daniele Si Nasce, cover band di Renato Zero

Sabato 2 Settembre
Ore 20:30 – Dimostrazione a cura della Palestra Arena Celeste
Ore 21:30 – “Dj Set” musica anni 70/80
Ore 22:00 – The Scincios Blues Band in concerto
Dalle ore 21:30 SonninoLand – villaggio dei bambini: truccabimbi, gonfiabili e artisti di strada

 

 

Comments Nessun commento »

Vi aspettiamo sabato 2 settembre alle 11.00 per la giornata di apertura del progetto STEM-Digitale in Rosa finanziato dal Ministero delle Pari Opportunità.

Comments Nessun commento »

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Un mosaico di testi diversi: al centro la poesia di Gigi Nofi e , nel dinamismo di suoni , Voce , suggestioni , una favola surreale di Catia Mosa , il prologo alla Gatta Cenerentola del grande De Simone ,la poesia di Armando Cittarelli, Anna Maria Masci Elvira Bianchi Marina Mobilio ed altro ancora, per una serata di fine estate ad alta concentrazione di bellezza ed energia creativa . Contributo per cena, spettacolo e tutto il resto 7 euro . l’iniziativa organizzata dall’istituto Filosi della preside Anna Maria Masci è occasione per incontrarsi , promozione artistica e culturale , e , s’inserisce nel più ampio progetto di una scuola viva e inclusiva . interventi musicali della pianista Federica Siimonelli. dopo la degustazione la serata continua con Libero Iannelli e i suoi racconti sulla città’, interverranno Filomena Compagno, Fabio Arduini, Riccardo Riccardi.

 

martedì 29 Agosto 2017 dalle ore 20,30 presso la piazzetta Valadier, Terracina

Comments Nessun commento »

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Serata danzante a cura del comitato “Madonna della Neve”
Domenica 27 Agosto ore 20,30
a Terracina presso Piazzale Blanca con l’orchestra “I Giovani del Liscio”.

Ingressi Libero.

Comments Nessun commento »

COMUNICATO STAMPA

L’attrice e scrittrice Siusy Blady in visita informale dal sindaco di Terracina. Ammirazione e sorpresa per le bellezze della città.

Piacevole visita oggi per la città di Terracina. Siusy Blady, la famosa conduttrice televisiva esperta di turismo insieme al marito Patrizio Roversi, ha incontrato stamattina il sindaco Nicola Procaccini per testimoniare la sua solidarietà alla città relativamente gli incendi che hanno devastato le colline circostanti e insidiato pericolosamente persone e abitazioni. Attrice brillante, scrittrice e giornalista, la Blady (al secolo Maurizia Giusti) si trova in questi giorni in vacanza nella zona e ha sfruttato l’occasione per una mattinata di turismo nel centro storico di Terracina, avvalendosi della consulenza dello stesso sindaco e del direttore del Museo Civico, l’archeologo Pietro Longo. Armata del suo smartphone, ha rivolto moltissime domande sulla nostra città, scattando una grande quantità di foto e improvvisando, come nel suo stile, una serie di video e audio interviste al sindaco e al dottor Longo. Curatrice del magazine mensile “Turisiti per Caso” e dell’omonimo sito internet, Siusy Blady ha confessato di non conoscere come vorrebbe Terracina, città che l’ha sinceramente incantata e stupita per le sue meraviglie. “È stata una piacevolissima sorpresa la visita che stamattina – dichiara il sindaco – ha voluto fare in maniera del tutto informale e spontanea la brava e simpatica Siusy Blady. Per una serie di circostanze occasionali dovute all’attività professionale del consigliere Casabona, l’attrice ha manifestato la volontà di incontrarmi per esprimere a Terracina la sua solidarietà di turista e cittadina sensibile all’ambiente in merito ai roghi dei giorni scorsi e il suo sdegno per questi atti vili. In seguito, manifestando un entusiastico compiacimento per le bellezze di Terracina, ha chiesto di visitare alcuni luoghi del nostro centro storico, effettuando interviste e riprese che ha promesso di utilizzare per confezionare un servizio su Terracina. Ci siamo ripromessi di rivederci a breve –conclude il sindaco Procaccini – per proseguire la visita della città in maniera più compiuta e approfondita. Nel frattempo voglio ringraziarla a nome della città di Terracina per la sua cortesia, simpatia e coinvolgente entusiasmo”.           

Terracina, 23 agosto 2017

Nicola Procaccini

sindaco della Città di Terracina

Comments Nessun commento »

Comments Nessun commento »

Comments Nessun commento »

Comments Nessun commento »

Settimo incontro venerdì 25 agosto per la rassegna “Ecosuoni” che prosegue spostandosi dal territorio di Terracina al comune di Fondi.
Appuntamento alle ore 20:45 presso il Museo Ebraico, sito nel quartiere della Giudea nel centro storico di Fondi in Largo Elia Toaff per una visita guidata della struttura, presumibilmente la antica singoga, corredata da cinque sale, disposte su due piani, arricchite da preziosi tessuti, da arredi in legno di pregio, alcuni dei quali intarsiati a mano. Gli oggetti in mostra consistono in riproduzioni o in manufatti provenienti da varie regioni del mondo e consentono di approfondire diversi aspetti della cultura ebraica.
Dal museo, spostandosi di qualche metro, all’interno del delizioso Cortile della Giudea, i musicisti del Freon Ensemble ci delizieranno con un concerto dal titolo “I Wonder As I Wander”.
I sette componenti dell’ensemble: Laura Polimeno alla voce, Paolo Montin al clarinetto, Massimo Bartoletti alla tromba, Caterina Bono al violino, Indiana Raffaelli al contrabasso, Rodolfo Rossi alle percussioni e Stefano Cardi alla chitarra e direzione, presenteranno un repertorio che spazia dalle musiche tradizionali tramandate di generazione in generazione fino al repertorio colto e jazz di autori ebrei, molti dei quali europei emigrati negli Stati Uniti: George Gershwin e Kurt Weill ne sono un esempio, un viaggio musicale dedicato ad un popolo in viaggio da sempre.
Programma:
Irving Berlin (1888-1989)
Reaching for the Moon per voce, violino e chitarra

George Gershwin (1898-1937)
Someone To Watch Over Me per voce, chitarra, basso e batteria

Hanns Eisler (1898-1962)
To The Little Radio per voce ed ensemble

Kurt Weill (1900-1950) Songs per voci e strumenti
The Pimp’s Ballade (Tango) da The Threepenny Opera (1928) testo di B. Brecht
Lost in the Stars dall’omonimo Musical (1949) testo di M. Anderson
September Song da Knickerbocker Holiday (1938 – alla maniera di Chet Baker)
per tromba, chitarra, basso e batteria
I’m a Stranger Here Myself, da One Touch of Venus (1943), testo di O. Nash

Musiche della tradizione

Il Freon Ensemble e’ stato fondato a Roma nel 1993 da Stefano Cardi.?Ha debuttato in una stagione ricca di eventi dedicati alla nuova musica, in collaborazione con la Scuola Popolare di Musica di Testaccio, nel luogo che ha ispirato il nome dell’ensemble: un ambiente frigorifero dell’ex-mattatoio del quartiere Testaccio di Roma.?Progressivamente diventato uno tra i più attivi ed originali sulla scena italiana, il gruppo propone un repertorio molto ampio che va dal novecento storico alle più recenti composizioni.?Nelle nuove produzioni, spesso ispirate ad una tematica originale e alla ricerca di originali forme di spettacolarità, viene realizzato un lavoro d’équipe tra interpreti ed autori, anche mediante l’apporto di contributi artistici e tecnologici. Ha inciso per ?Bmg, Stradivarius, Rai Trade.
Per l’intero evento del 25 agosto si richiede un contributo di 7 euro che include assaggi di buon vino e buon cibo a cura di Mica Noccioline Studio.
La rassegna è patrocinata dalla Provincia di Latina, dai comuni di Terracina, Fondi e Sonnino, dall’Ente Parco dei monti Ausoni e del lago di Fondi e dal Parco del Circeo.
https://www.facebook.com/ecosuoniterracina/

Comments Nessun commento »

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il giorno 24 agosto, in piazza Municipio, alle ore 21,30 di nuovo l’appuntamento con l’Associazione Alfredo Fiorini Onlus per ricordare, nel 25° anniversario della sua scomparsa e della firma della pace in Mozambico, il Medico terracinese Alfredo Fiorini.
È ormai un appuntamento fisso quello del ricordo di Fratel Alfredo voluto e realizzato dall’Associazione Alfredo Fiorini Onlus fondata dai suoi compagni di liceo alla sua morte.
Tante le iniziative portate avanti dall’associazione; da molti anni ormai il progetto in corso è quello dei “Nuovi Medici per il Mozambico” che ha permesso a sei giovani mozambicani, meritevoli ma senza mezzi economici, di laurearsi in Medicina e Chirurgia rimanendo nel loro paese, nell’Università di Beira.
Ospiti della serata sono stati, via via negli anni, personaggi della cultura e del mondo della solidarietà internazionale, che hanno contribuito, con la loro testimonianza, alla sensibilizzazione sui tanti problemi dei Paesi più poveri.
Quest’anno avremo la testimonianza della referente per il Mozambico della Comunità di Sant’Egidio, Chiara Turrini. Nel 25° anniversario della firma della pace, porterà la sua testimonianza diretta di quella terra.
Il momento musicale sarà invece affidato al gruppo di musicisti terracinesi “Muiravale Free Town” che porta proprio il nome della località in Mozambico dove Fratel Alfredo fu ucciso la mattina del 24 agosto 1992, e al gruppo di danzatori africani “Etoilenguewel Kante”
L’invito, rivolto a tutta la cittadinanza, è quindi per il giorno 24 agosto p.v. alle ore 21,30 in Piazza Municipio.

Ingresso gratuito

 

Video importato

YouTube Video

Comments Nessun commento »

Comments Nessun commento »

Biografia

Giuliano Gabriele, artista Italo-Francese, è nato a Sora (Fr) il 18 Febbraio 1985.

All’età di dieci anni si avvicina per la prima volta alla musica Iniziando lo studio dell’organetto (fisarmonica diatonica) seguendo l’esempio del bisnonno e perfezionandosi con alcuni dei più importanti organettisti sia in Italia che all’estero. Il grande interesse verso la musica tradizionale lo porta ad approfondire il repertorio popolare del Centro-Sud Italia studiando non solo l’organetto ma anche canto tradizionale, zampogna, tamburo a cornice e chitarra battente.

Nel 2006 entra a far parte dello storico gruppo molisano Il Tratturo e inizia a collaborare con tantissimi musicisti quali Gianni Perilli, Piero Ricci, Zimbaria, Officina Zoè e Antonio Amato dal Salento, Mimmo Epifani, Mimmo Cavallaro, Enrico Capuano, Massimo Giuntini, Redi Hasa, Raffaello Simeoni , Cisco e ancora Fausto Mesolella, Ambrogio Sparagna e l’Orchestra Popolare Italiana dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, Peppe Voltarelli, Ginevra di Marco, Teresa de Sio, Pietra Montecorvino, Enzo Avitabile, Eugenio Bennato, Nada, Francesco De Gregori, Hevia, Carlos Nuñez, Kora Jazz Trio, Bombino.

Festival e Rassegne: Moods (Zurigo), Le grand soufflet (Rennes), European Jazz Expo (Cagliari), Ravenna Festival, Premio A.Parodi(Cagliari), Negro Festival (Pertosa), Folk Est (Spilimbergo), Ospite al Concertone del 1° Maggio 2014 (Roma), Tappa Notte della Taranta, FolkHerbst Plauen (Germania), Mei di Faenza, Kaulonia Tarantella Festival, Ande Canti e Bali (Rovigo), Al Plan Folk Festival(S.Vigilio), Radici Sonore, Tarantella Power, Tradizionandu in Calabria, Festival della Zampogna di Scapoli e Maranola, Matese Friend Festival. Ha tenuto concerti anche in Francia, Spagna, Irlanda, Croazia, Romania, Bosnia, Ungheria, Turchia, e Malesia portando i suoi brani originali in diversi contesti musicali.

Ha registrato per il programma Mizar e Sereno variabile ed è stato più volte intervistato da Radio Rai International, Tv 2000, Radio Popolare, ospite in diretta al noto programma Fahrenheit di radio tre. Il disco “Madre” è stato trasmesso in varie radio in giro per il mondo (Vedi specifiche in basso).

Nel 2011 ha esordito in teatro come attore-musicista nella rappresentazione “Pathos, la tragedia delle troiane, da Euripide a Seneca”, coproduzione del Ravenna Festival, Accademia Nazionale di Danza, Festival Teatro Dei Due Mari di Tindari, per la regia di Micha van Hoecke, direttore del Balletto del Teatro dell’Opera di Roma; Protagonisti dello spettacolo Lindsay Kemp e l’attrice siciliana Mariella Lo Giudice.

Attualmente è il direttore artistico di alcuni importanti Festival folk del basso Lazio, Boville Etnica nel comune di Boville Ernica, Tarantelliri Castelliri, Terra di Passo Folk Festival a San Donato Val Comino e StraFolk Festival a Ferentino.

Nel 2012 Pubblica il suo primo album da solista “Melodeonìa” raccogliendo ottime recensioni dai vari siti e riviste specializzate come il sito statunitense “worldmusiccentral.org “

Nel giugno 2014 vince il Premio Nazionale “L’Iguana” Omaggio ad Anna Maria Ortese nella sezione Musica, sotto l’Egida del Parlamento Europeo, con l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, il Patrocinio della Presidente della Camera dei deputati.

Nel 2014 vince il concorso Umbria Mei Folk Festival, come migliore Band Folk Emergente.

Ad Aprile 2015 presenta il secondo lavoro discografico “Madre – The hypnotic dance’s time”.

Ottobre 2015 vince il prestigioso premio Andrea Parodi, l’unico concorso Italiano dedicato esclusivamente alla World Music.

Nel 2016 si classifica al secondo posto assoluto al festival dei conservatori italiani città di Frosinone.

Recensioni del disco “Madre – The hypnotic dance’s time”:

Novembre e Gennaio “Madre” nella top 20 di World Music Charts Europe /

Fra i 150 dischi migliori dell’anno 2015 secondo World Music Charts Europe

“wmce.De”

————-

Nella Top 20 dei migliori dischi dell’anno per World Music Central e Musicas del Mundo

“worldmusiccentral.org – musicasdelmundo.com“ (USA)

—————

**** Recensione a quattro stelle per una delle più importanti riviste di World Music al mondo

“Songlines Magazine” (UK)

—————

Giuliano Gabriele, il suo disco merita di essere ascoltato! “Trad Magazine” (France)

—————

Da Novembre a Marzo, “Madre” nella top 10 e in alta rotazione per la radio Americana WORLD MUSIC @ WVKR 91.3 FM, legata a CMJ Music Marathon New York.

“Emozionante e Innovativa!….nuova musica dal centro-sud Italia, basata sulla Tarantella e altre tradizioni locali”

“worldmusicwvkr.wordpress.com” (USA)

————-

La giovane generazione che rivitalizza il repertorio della tarantella e Danze/trance dal Sud Italia con molta energia. Attenzione Talento! “AndreRheaume.ca” (Canada)

————-

magistralmente intrecciato con una leggera oscillazione passato e presente, classico e d’avanguardia “b-ritmos.com” (Spagna)

————-

Madre, uno degli album di punta dell’annata nu-trad italiana, un disco che andrà lontano! Ciro de Rosa “Blogfoolk.com”

————-

La musica tradizionale del sud Italia. ma anche World, Folk, Rock Progressive, Jazz…. Ecco la musica di Giuliano Gabriele, eccellente protagonista dell’odierna rinascita del folk italiano. Ma attenzione, non si tratta di revival, piuttosto di musica nuova e contemporanea che guarda coraggiosamente in avanti. Ernesto Assante “Music Corner- Repubblica.it”

————-

Il Premio Andrea Parodi 2015 é andato a Giuliano Gabriele. Il più importante premio dedicato alla Wolrd Music in Italia. “SIAE.it ”

————-

Nella top 10 per gli album del 2015, al Premio Città di Loano per la musica tradizionale italiana.“giornaledellamusica.it”

————-

Giuliano Gabriele, un gran bel nome nel mondo del folk revival italiano, e non solo. “giornaledellamusica.it”

——————-

Passaggi radio di « Madre » in giro per il mondo:

Rai Radio 3, Radio Popolare, RaiLive7-Italy, Sveriges Radio-Sweden, BBC Three Counties Radio, BBC 3-United Kingdom, ORF 1-Austria, RTBF Radio 1-Belgium, Radio Student-Croatia, Czech National Radio-Czech Republic, Vikerraadio-Estonia, Popular Music, YLE Radio Vega-Finland,Radio Nova, Radio France International, Ràdio País, Groovalización Radio-France, WDR RB RBB Funkhaus Europa, Bayerischer Rundfunk, NDR, Multicult.fm, Hamburger Lokalradio, 88vier-Germany, ERT Kosmos 93,6, Globalistas-Greece, Radio Q 99.5, MR3-Bartok Radio-Hungary,Radio Telefis Eireann Lyric fm-Ireland, Radio Latvia, Radio NABA,Rigas Laiks-Latvia, NTR-Netherlands, nrk P2-Norway, Polskie Radio RCKL, Polskie Radio 3- Poland, RDP Africa, Rádio Zero-Portugal, Romanian Broadcasting Corp-Romania, Echo of Moskow-Estonia, Radio-Serbia, Radio_FM- Slovakia, Radio Sraka-Slovenia, Ona de Sants Montjuic, Radio Nacional de Espana, Radio 3 RNE, Radiofusion, Radio Círculo Rádio Filispim, Ràdio Klara TTRadio, Radio Kolor, Onda Polígono Radio Universidad de Salamanca Radio Isora, Radio Fuga, Radio Camino Almargen Radio, Onda Campus, Ràdio, Aktiva, Radio Crónica Folk Musical, Mundofunias Radio-Spain, Radio Suisse Romande C3, SRF 3-Switzerland, WLCH Radio Centro, WVKR-USA, Radio Universidad de Guanajuato, Radio UNAM, UABC Radio, Radio Universidad Autónoma del Yucatán, Radio Educación del Mayab, Radio Taiffa –Mexico, La Tribu FM, Folklórica del Paraná –Argentina, Unicauca Estéreo, Radio Sonora Internacional-Colombia, Radio Universidad de Atacama, Radio Aukan- Radio Universidad de Concepción-Chile, Radio Artigas-Uruguay, Radio París-LaPaz-Bolivia, Radio Filarmonía-Peru, Radio Universidad de-Puerto Rico, OK Radio-Venezuela, La Voz de Guamote-Ecuador, Radio Inter S’cool-Guadalupe.

Comments Nessun commento »

Video importato

YouTube Video

Comments Nessun commento »

La Savioli Big Band è una orchestra di 20 elementi provenienti da tutta la provincia di Latina e di Roma che esegue un repertorio legato alle musiche delle big band moderne.
Dalla musica Soul e Funky fino alla dance anni 70, dallo Swing al Jazz/Fusion il repertorio prevede rielaborazioni in chiave moderna di grandi classici della musica internazionale strumentali e cantati.

Giovedì 10 Agosto presso la pineta di Terracina in via Cristoforo Colombo

Comments Nessun commento »

Il 9 Agosto è il giorno dell’Anteprima con la A maiuscola.
Il giorno dei Manomanouche Quartet, i cui componenti fanno parte della band di uno dei musicisti più importanti della musica italiana: Paolo Conte.

Presso Hotel Torre del Sole (Viale Circe – Terracina ingresso fine lungo mare) dalle ore 19.00 in poi.
INGRESSO GRAUITO (Posti a Sedere)

Il progetto Manomanouche nasce nel 2001 dall’incontro di musicisti di differente estrazione, con una consolidata esperienza professionale e con l’intento di far conoscere ad un pubblico più vasto la cultura e la tradizione musicale degli zingari Manouches. Collaborano con il progetto diversi artisti a livello nazionale ed europeo. Nell’arco di pochi anni Manomanouche diventa una realtà di riferimento nel panorama Gypsy Jazz: un caso unico per la qualità della ricerca, dell’arrangiamento e per la valenza personale ed emotiva che questo progetto ha per i suoi musicisti.
La loro intensa attività concertistica li porta a assumere e consolidare uno stile sempre più personale, ricco di contaminazioni diverse ma senza mai dimenticare l’essenza, lo spirito che li caratterizza e dal quale traggono ispirazione.
TUTTI I MUSICISTI PARTECIPANO ATTUALMENTE AL TOUR EUROPEO DI Paolo Conte !
La proposta artistica dei Manomanouche è quindi caratterizzata da un personale ed originale lavoro di ricerca del suono, degli strumenti e dell’approccio caratteristici dello Swing Manouche. Una musica basata sull’improvvisazione, aperta alle contaminazioni e derivante principalmente dalla fusione dello swing, del folklore tzigano e della melodia Italiana.
Il progetto Manomanouche propone un repertorio di arrangiamenti di brani del noto chitarrista e compositore Django Reinhardt, alcuni standards, valzer gipsy-musette e diversi brani originali.

***
Apriranno la serata dall’aperitivo, il trio musicale Cardinali Del Re Salvagni artisti a tutto tondo, collaborazioni cinematografiche con i registi e cantanti più importanti del panorama nazionale ed internazionale che proporanno una rielaborazione di moltissimi classici della musica pop – rock, in chiave unplugged con chitarra – violino e batteria.
***

PROGRAMMA
ORE 19.00 Apertura Cancelli
ORE 20.30 Live Cardinali Del Re Salvagni
ORE22.30 Live Manomanouche Quartet

***
STRAORDINARIA LA PARTECIPAZIONE ARTISTICA DEL FUMETTISTA Daniele Bigliardo, storico disegnatore di Dylan Dog – Sergio Bonelli Editore
***

Comments Nessun commento »

 

Dettagli
Viaggio Musicale intorno al mondo.
La NOTTE DELLE STELLE.
Si esibiranno nel corso della serata tenori, violini trombe e piano.

Comments Nessun commento »

Video importato

YouTube Video

Comments Nessun commento »




















Si è avuta notizia recente dell'inserimento di siti di grande importanza storica 
quali il Parco della Rimembranza e l'ex convento di San Francesco nel perimetro del
Parco regionale dei Monti Ausoni e Lago di Fondi. Leggendo varie polemiche sui giornali 
e su Facebook sembrerebbe che un piccolo gruppo politico locale (grande a livello 
nazionale ma inesistente nell'aula consiliare terracinese) abbia tentato di mettere la
propria bandiera su questo grande risultato. Infatti mi è capitato di leggere con stupore
un post Facebook ove alcuni si vantavano di aver lavorato su AUTOCAD sino a notte
 fonda per raggiungere tale risultato! Si è poi letta, altresì, la polemica sui giornali di 
un assessore che ha criticato una consigliera regionale per non aver minimamente citato 
il compianto Prof. Emilio Selvaggi, ovvero, la figura principale che ha dato il via a questo 
grande risultato. Risultato che ha visto l'interessamento di prestigiose associazioni locali 
ma di livello nazionale. 

In definitiva un grande risultato certamente non dovuto a politicanti
 "della Domenica" ma ad un grande Terracinese.
Ma quale è stato l'iter che ha portato a questo risultato? Chi ci ha lavorato veramente? 
Scopritelo in questo mio filmato risalente al 2015 in cui il Signor Venceslao Grossi fa 
la cronistoria della vicenda

Video importato

YouTube Video



									

Comments Nessun commento »

Video importato

YouTube Video

Comments Nessun commento »

Comments Nessun commento »

Comments Nessun commento »

Comments Nessun commento »

Comments Nessun commento »

Comments Nessun commento »

Dettagli
Sagra enogastronomica nel centro storico del paese, che vuole essere la celebrazione di un prodotto tipico del luogo, lavorato artigianalmente come vuole la tradizione sonninese.
Tra i vicoli antichi degusterai pietanze a base della famosa salsiccia di Sonnino, insieme a musica itinerante, scene del brigantaggio con attori che rievocheranno il periodo che vide protagonista Sonnino come zona franca tra il Regno Borbonico e lo Stato Pontificio durante il XIX secolo. Il museo Terre di Confine all’interno del percorso con i vari cimeli e la storia del paese sarà aperto durante l’intera manifestazione. Regalatevi una bella serata a pochi km dal mare tra il fresco e la buona cucina, all’interno di uno scenario unico.

Comments Nessun commento »

Dettagli

L’olio d’oliva viene definito un grasso di condimento ma da sempre sono conosciute le sue qualità nutrizionali fondamentali per il mantenimento di un buono stato di salute. La ricerca scientifica scopre ogni giorno aspetti nuovi e interessanti di questo prodotto d’eccellenza tutto italiano. Sabato 29 incontreremo i protagonisti di questa eccellenza, i produttori di olio biologico del nostro territorio; questi produttori sono stati riconosciuti sia a livello nazionale che internazionali come gli artefici di un vero e proprio miracolo dell’imprenditoria agricola. Interverrà anche il Dott. Alessandro Rossi Presidente della LILT sezione di Latina che illustrerà i pregi dell’oliva itrana e i problemi per la salute umana derivanti dall’uso di pesticidi nell’agricoltura industriale. Al termine dell’incontro si potranno apprezzare le straordinarie caratteristiche organolettiche di questo prodotto insieme ad altri prodotti biologici come vino e pane.

Comments Nessun commento »

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Da una iniziativa dell’Associazione culturale e sportiva Rione Garbatella nasce “RacconTIAMOgarbatella”, un percorso fotografico che prende spunto da questo storico quartiere di Roma con la volontà di raccontarlo con gli occhi di coloro che lo vivono e con uno sguardo lontano dagli stereotipi che nel tempo gli sono stati attribuiti.
Narrazioni fotografiche che nascono usando la Garbatella come un pretesto, una valida scusa per raccontare storie intime, personali e per indagare fotograficamente il proprio io.
Un io che per ognuno dei fotografi in mostra è strettamente legato a questo unico, incredibile, amatissimo quartiere.

7 percorsi fotografici 7 storie personali 7 visioni della Garbatella:

Alberto Coletti – A metà tra paese e città
Alessandra Pinci – 150 metri
Claudia Di Veglia – Solo 3 anni
Eleonora Luciani – Un ragazzo del lotto 27/B
Maurizio Mosconi – Arnolfo classe 31 emblematico calzolaio della Garbatella
Paola Corsanego – Ponti non muri
Valentina Carusi – La vecchia e la nuova Garbatella

Comments Nessun commento »