Archivio Settembre 2015

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Domenica 27 Settembre 2015 si è svolta, anche a Terracina, l’iniziativa ”Puliamo il Mondo”, un evento che coinvolge tutto il pianeta con il nome “Clean Up The World” (www.cleanuptheworld.org).
L’iniziativa Terracinese, promossa dal gruppo facebook: ”difendiamo le sorgenti termali” si è svolta nella zona dell’acqua magnese e dintorni ed è stata per noi occasione per imbracciare la videocamera e documentare per immagini, oltre all’ottimo lavoro fatto dai volontari, anche le bellezze di una delle più belle aree paesaggistiche e archeologiche della nostra città.
Con il nostro video vi proponiamo, forse per la prima volta, la visione di quello che resta del percorso paracostiero dell’appia antica costituito da basoli di pietra lavica.
I due segmenti basolati attualmente visibili, scoperti da non molto tempo, sono presenti solo in questo luogo della costa e attualmente giacciono sotto un notevole accumulo di detriti di breccia calcarea accumulatasi nei secoli.
Comunque il lavoro di pulizia è stato suddiviso per settori. Per prima cosa ci si è occupati della zona costiera nei pressi dell’acqua magnese, poi di quella vicino il cappello del prete e, infine, sotto nostra proposta ci siamo recati presso il recentemente scoperto: “Fons Neptunius”, ovvero,  la leggendaria fonte narrata da Vitruvio e Livio famosa per il fatto di essere velenosa o, quantomeno molto puzzolente a causa delle sostanze presenti nelle acque. Questa sbucata fuori nel corso dei secoli e vista per l’ultima volta  nei primi anni dell’ 800 fu subito chiusa dall’amministrazione comunale di allora. Era la fonte che probabilmente dava anche il nome romano al nostro “monte giove”, ovvero, “Monte di Nettuno”.
Purtroppo dobbiamo dire che mentre le prime due zone sono state abbastanza agevoli da ripulire anche se sono stati raccolti decine di sacchi di immondizia la zona sulla destra del Pisco Montano ha fatto arrendere i volontari che non hanno potuto altro che prendere atto della grave situazione ivi presente, alzare le mani e auspicare un loro futuro intervento dopo che la zona venga bonificata con mezzi e personale idoneo per rimuovere il poderoso quantitativo di rifiuti. Purtroppo è stato constatato che la zona tra pisco montano e il vecchio depuratore si trova nell’abbandono e nel degrado più assoluto.
La leggendaria fonte di Nettuno è diventata (scusate la parola ma è verità, basta vedere il video) un vero e proprio CACATOIO ad uso e consumo di tutti gli sbandati che popolano la zona e in particolare di quelli che risiedono nella grotta sopra la fonte.
Quella che per gli antichi era la zona monumentale dell’appia antica con edicole, esedre, monumenti funerari e l’imponente taglio del pisco che era il biglietto da visita della Terracina romana per chi vi  entrava dal lato Est adesso è un lercio luogo in balia di chiunque e sepolto da immondizie e vegetazione oltre che deturpato da probabili abusi edilizi.
Praticamente un luogo che disonora tutta Terracina e che fa meravigliare in negativo, come denuncia un testimone in video, i tanti turisti anche stranieri che si fermano in questa zona.

Ecco di seguito il filmato. Vi auguriamo una Buona Visione e vi ricordiamo che è possibile visionarlo in alta definizione su YouTube,

Saluti,
il WeBMaSTer del TerracinaBlog.

Video importato

YouTube Video

 

 

Comments Nessun commento »

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Anche quest’anno, come avviene da 10 anni, il giorno 4 Ottobre 2015 alle ore ore 15,00 in occasione della Festa di San Francesco d’Assisi vi sarà la benedizione degli animali da parte di Frate Amerigo dei frati francescani della Delibera. Cani al guinzaglio e ogni sorta di animali custoditi sono i benvenuti.
In caso di pioggia l’evento avrà luogo all’interno della struttura.

Il casale Rappini si trova in VIA APPIA al Km 94.500.

(Per arrivare da Terracina prendere la Via Appia e girare a destra al bivio per “LA FIORA” poi sempre dritti a 200 metri oltre la Pizzeria Nardoni).

Ingresso libero.

Comments Nessun commento »

Comments Nessun commento »

Comments Nessun commento »

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dal 25 al 27 settembre a Terracina in piazza Garibaldi l’IPS A.Filosi organizza la sesta edizione della ‘Festa dell’uva Moscato’. Tre giornate di tradizione, musica, cultura e gadtronomia in cui si cerchera’ di ricreare l’atmosfera di quegli anni in cui il Moscato di Terracina rappresenteva l’eccellenza nel mondo.  

PROGRAMMA DELL’EVENTO VENERDI’ 25 SETTEMBRE 2015 DALLE 17 ALLE 24.00

ORE 17 INAUGURAZIONE E APERTURA STANDS SALUTO DELLE AUTORITA’

DALLE ORE 17.30 ALLE ORE 20 ENOTECA CULTURALE: LO SAPEVATE CHE? – CON QUELLA FACCIA UN PO’ COSI’ 1^ PARTE

ORE 19.00 APERTURA DELLA “MENSA DEL CONTADINO” STANDS ENOGASTRONOMICI A CURA DELL’IPS FILOSI

ORE 20.00 SERATA DELLA SOLIDARIETA’ CON DISTRIBUZIONE DI GADGET A 100 RAGAZZI “SPECIALI”

ORE 21.00 INIZIO SPETTACOLO CON “LE REGINE DEL CAPITANO”

SABATO 26 SETTEMBRE 2015 DALLE 10 ALLE 24.00

ORE 10 APERTURA STANDS ORE 16.00 RADUNO CARRI E FIGURANTI IN P.LE MARCONI (PISCO MONTANO)

ORE 17 PARTENZA SFILATA CARRI ALLEGORICI CON LE REGINETTE DELL’UVA, GRUPPI FOLK E FIGURANTI DA P.ZZALE MARCONI-VIA ROMA-P.ZA EX AUTOLINEE- VIA DERNA E RITORNO

DALLE ORE 17.30 ALLE ORE 20 ENOTECA CULTURALE: LO SAPEVATE CHE? – VINO E MUSICA – AMARCORD LE CAPANNE

ORE 18.30 ELEZIONE DELLA REGINETTA DEL MOSCATO 2015

ORE 19.00 MESSA DEL CONTADINO – CHIESA DEL SS. SALVATORE

ORE 19.15 APERTURA DELLA “MENSA DEL CONTADINO” STANDS ENOGASTRONOMICI A CURA DELL’IPS FILOSI

ORE 19.30 ESIBIZIONE GRUPPI FOLKLORISTICI

0RE 20.30 PREMIAZIONE CAMPIONI SPORTIVI

ORE 21.30 SPETTACOLO CON L’ORCHESTRA ALL’ITALIANA CON ALFIO LOMBARDI

DOMENICA 27 SETTEMBRE 2015 DALLE 10.00 ALLE 24.00

ORE 10 APERTURA STANDS DALLE ORE 17.30 ALLE ORE 20 ENOTECA CULTURALE: LO SAPEVATE CHE? – CON QUELLA FACCIA UN PO’ COSI’ 2^ PARTE

ORE 19.00 SANTA MESSA – CHIESA DEL SS. SALVATORE CON LA PARTECIPAZIONE DEL TENORE FRANCESCO MALAPENA

ORE 19.15 APERTURA DELLA “MENSA DEL CONTADINO” STANDS ENOGASTRONOMICI A CURA DELL’IPS FILOSI

ORE 19.30 SPETTACOLO CON I BAMBINI IN PIAZZA

ORE 20.30 SPETTACOLO VIOLINCANTO CON IL SOPRANO LILLINA MOLITERNO – VIOLINO LUKA HOTI

ORE 21.30 PRESENTAZIONE E PREMIAZIONE DEI LIBRI SELEZIONATI PER IL CONCORSO “OLTRE LE NOTE SOTTO LE STELLE”

ORE 22.00 GRAN GALA’ CON IL TENORE FRANCESCO MALAPENA E IL SOPRANO JIWOO JANG – AL PIANO LUCA MENNELLA

ORE 23.30 “LIBIAM NEI LIETI CALICI CON LA TRAVIATA” BRINDISI FINALE A CHIUSURA DELLA SERATA

 MERCATINO DELLA TERRA A CURA DELLA CONDOTTA SLOW FOOD DI TERRACINA IN VIA DON ORIONE LABORATORI ARTISTICI E DIDATTICI – INTRATTENIMENTO BAMBINI – TRUCCABIMBI – GIOCHI IN MOVIMENTO NEL CORTILE VALADIER MOSTRA DI PITTURA: “SCORCI D’AUTUNNO E L’UVA NELL’ARTE” ARTE CONTADINA – STANDS ARTIGIANALI – SCAMBIO LIBRI CULTURA ALIMENTARE MOSTRA DOCUMENTARIA E FOTOGRAFICA A CURA DELLA FIDAPA SCATTI DI STEFANO DEL MONTE PARTECIPAZIONE GRUPPO FOLK “ASS.CANORA DEGLI AMICI DEL LAGO DI FONDI” E ASS. ”LA SUGHERETA SAN VITO” DI M.S. BIAGIO PRESENTAZIONE DEL DVD “GENTE DI PALUDE” A CURA DEL CONSORZIO DI BONIFICA AGRO PONTINO FILOSI INFORMA SPETTACOLO CON I BAMBINI DEL GRUPPO CATIA MOSA “PIGIAMO L’UVA” CHIACCHIERE TERRACINESI RACCONTI IN LINGUA STRANIERA

Comments Nessun commento »

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sabaudia, 18 settembre 2015 Comunicato Stampa

Puliamo il Mondo 2015

Il Circolo Larus Legambiente sostiene quest’anno l’iniziativa del gruppo nato per tutelare e difendere le importanti Sorgenti Termali di Terracina

Appuntamento domenica 27 settembre

E’ da poco nato il gruppo cittadino spontaneo “Noi difendiamo le Sorgenti Termali di Terracina” che, riunendo cittadini e simpatizzanti intorno al comune progetto di tutelare un luogo di grande importanza naturalistica e storico culturale della città di Terracina (LT), sta organizzando una serie di iniziative per richiamare l’attenzione delle istituzioni, dell’opinione pubblica e degli organi preposti alla salvaguardia e alla valorizzazione su questo prezioso sito.
Il gruppo ha aderito, quest’anno, alla campagna nazionale Puliamo il Mondo che si svolgerà in tutta Italia nel weekend dal 25 al 27 settembre prossimi. Il Circolo Larus Legambiente Volontariato di Sabaudia collaborerà all’iniziativa e, pertanto, è organizzata la pulizia della Scogliera di Levante a Terracina (Sorgente Acqua Magnesia, Sorgente Acqua Sulfurea, Scoglio delle Sirene, Scoglio Cappello del Prete), ubicata sotto Pisco Montano, che rappresenta una zona dal punto di vista naturalistico-ambientale ed archeologico di grandissimo pregio. Ricca, tra le altre cose, di sorgenti termali magnesiache e sulfuree, la scogliera è ubicata sul tracciato della antica Via Appia Traianea e alle pendici del Monumento Naturale Regionale Tempio di Giove Anxur e Monte Sant’Angelo, parte del Parco Regionale dei Monti Ausoni e del Lago di Fondi, per decenni lasciata in stato di abbandono a causa della presenza di un depuratore nelle vicinanze, solo recentemente chiuso.
L’appuntamento è domenica 27 settembre 2015 a partire dalle ore 15.00 presso la Sorgente dell’Acqua Magnese sotto Pisco Montano, zona Porta Napoletana a Terracina. Per partecipare è necessario telefonare al numero 3491412199 o scrivendo una mail all’indirizzo giannetti.anna@gmail.com
Cos’è Puliamo il Mondo
Si tratta dell’edizione italiana di Clean up the World, il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo per il quale, dal 1993, Legambiente ha assunto il ruolo di comitato organizzatore in Italia essendo, l’associazione, presente su tutto il territorio nazionale grazie all’instancabile lavoro degli oltre 1000 gruppi di “volontari dell’ambiente” che organizzano l’iniziativa a livello locale in collaborazione con associazioni, aziende, comitati ed amministrazioni cittadine.

Comments Nessun commento »

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Readysteadygo, Angelo Corbi e Chicken Production presentano: SPQT-Mestieri e Cantastorie.
Serata dedicata a Terracina, ai terracinesi e alla terracinesità.
Verranno presentati il nuovo documentario “Mestieri” di Angelo Corbi e il nuovo album “Malombra” dei Chicken Production.
Appuntamento sabato 26 settembre ore 21.30 Piazza Santa Domitilla.
In collaborazione con Bed & Brekfast Dimora di Traiano -Terracina

Comments Nessun commento »

Lavora a pieno ritmo il Settore che fa capo al geometra comunale Alberto Leone.
Nelle ultime ore ha licenziato ben tre determine dirigenziali relative ai lavori di allestimento del Museo Archeologico e della Bonificazione Pontina.
La prima determina (n.899) riguarda l’impegno di spesa di 16.470,00 euro per affidare all’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano di Roma la consulenza scientifica per le seguenti attività: proposte per l’allestimento museale; individuazione materiali archivistici e storici di corredo; ricerca iconografica.
Si ricorda che l’istituto per la Storia del Risorgimento Italiano è ente qualificato (uno dei cinque istituti storici nazionali), ed è preposto alla conservazione e alla valorizzazione, sotto il profilo culturale, dei documenti di rilevanza storica utili alla ricostruzione della storia del risorgimento italiano.
Ha tra le sue finalità la valorizzazione delle testimonianze documentarie, archivistiche e artistiche, che conserva, anche tramite l’attività centrale del Risorgimento.
La seconda determina (n.900) assegna allo Studio AF Srl l’incarico di collaborazione per l’individuazione, la selezione, la descrizione (con la trascrizione , se necessario) e la digitalizzazione di: documenti del fondo Paludi Pontine, conservato presso l’Archivio di Stato di Roma; cartografia del fondi Disegni e mappe, conservato presso l’Archivio di Stato di Roma; documenti e cartografia del fondo Consorzio della Bonificazione Pontina, conservato presso l’Archivio di Stato di Latina; documenti grafici conservati presso l’Accademia di San Luca a Roma; raffigurazioni iconografiche di Terracina e il suo territorio; brani di opere e memorie di viaggio riguardanti Terracina e il suo territorio, per un totale di circa 3.500 documenti. La spesa complessiva è di 34.200,00 euro.
La terza determina (901) ha previsto di acquistare per il museo della Bonificazione Pontina dal sig. Franco Vitelli, per l’importo di 11.500,00 euro, le richiamate opere: QUADRI 1. Duilio Cambellotti, tempera con la raffigurazione delle fornaci con i mostri di S. Francesco; 2. Duilio Cambellotti, tempera con raffigurazione di S. Francesco che riceve le stigmati sull’Averna; 3. M. Monghini, dipinto su tela raffigurante papa Leone XII Gioacchino Pecci di Carpineto; 4. Onorato Carlanti, acquerello raffigurante uno stagno delle paludi pontine.
LIBRI ANTICHI 1. Volume illustrato “I fioretti di S. Francesco, il Cantico del sole” del 1926; 2. Atlante delle pianure pontine “Atlas des marais Pontins” del 1823; 3. Volume raro “De historie Terracinensi quinque” di Dominico Antonio Contatore del 1706.( FOTO DI STEFANO DEL MONTE PER “TERRACINA DIMENTICATA”)

 

 

 

 

Comments Nessun commento »

Giovedì 24 Settembre
Latina
Libreria
La Feltrinelli
via A. Diaz 10
ore 18.30
Tra Cultura e Psicologia
Incontro – Dibattito con
Stela Taneva
Psicologa – Psicoterapeuta
Tema dell’incontro
Rivelare l’eccellenza che è in te!
partecipazione libera
info:
0773417025
3479570908
Sottoscala9
via Isonzo 194
ore 20.30
Milonga Rebelde
Tj: Antonella Scidà
vai al dettaglio
Venerdì 25 Settembre
Latina
Libreria
“Storie”
via Armellini 26
ore 19.30
Presentazione del libro dal titolo
Vita, Amicizia, Amore nelle Lettere della Prof.ssa Maria  Cavazzuti. Gorizia 1938 – 1946
A cura di Piero Simoneschi e Tamara Badini. Interverranno con riflessioni sul contenuto del testo, il Prof. Rino Caputo, ordinario di Letteratura Italiana presso l’Università di Tor Vergata di Roma, la giornalista e scrittrice Rosalba Silvestri e il Prof Antonio Polselli, Direttore Didattico, scrittore e giornalista
partecipazione libera
Hotel Miramare
Lungomare Capoportiere, 3
IX Edizione di
GIALLOLATINO
Festival del giallo e del noir
vai al programma dettagliato
Sottoscala9
via Isonzo 194
ore 21.30
Proiezione del docu-film
Young Syrian Lenses
media attivisti ad Aleppo

regia: Ruben Lagattolla e Filippo Biagianti
vai al dettaglio
Circolo Hemingway
P.zza A. Moro 36
ore 22.30
Concerto del folk singer canadese
Oldseed
info:
3933364694
Sermoneta
Area Mercato
Loc. Monticchio
dalle ore 17.30
Secolare Fiera di San Michele vai al programma dettagliato
Sabato 26 Settembre
Latina
Centro Storico
dalle ore 16.30
3° Festival Pontino delle Majorettes
e delle Bande Musical
i
partecipazione libera
Hotel Miramare
Lungomare Capoportiere, 3
IX Edizione di
GIALLOLATINO
Festival del giallo e del noir
vai al programma dettagliato
Latitudine Teatro
via Cisterna 3
ore 19.30
Spettacolo dal titolo
Le Regole del Saper Vivere nella Società Moderna
regia Sandra Garuglieri
con Simona Arrighi e Mascia Tofanelli
info:
07731761425
vai al dettaglio
Sermoneta
Area Mercato
Loc. Monticchio
dalle ore 9.00
Secolare Fiera di San Michele vai al programma dettagliato
Sezze
Auditorium M. Costa,
ore 20.30
Ecosuoni sulla via Francigena
Seminario-In marcia per il clima, Si al Parco dei Lepini
ore 21.30: operetta e Valzer, concerto di arie vocali e celebri valzer
Ore 23.00: degustazione enogastronomica
info:
0773727496
3393885338
Domenica 27 Settembre
Latina
Latitudine Teatro
via Cisterna 3
ore 19.30
Spettacolo dal titolo
Le Regole del Saper Vivere nella Società Moderna
regia Sandra Garuglieri
con Simona Arrighi e Mascia Tofanelli
info:
07731761425
vai al dettaglio
Hotel Miramare
Lungomare Capoportiere, 3
IX Edizione di
GIALLOLATINO
Festival del giallo e del noir
vai al programma dettagliato
Sermoneta
Area Mercato
Loc. Monticchio
dalle ore 9.00
Secolare Fiera di San Michele vai al programma dettagliato
Lunedì 28 Settembre
Sermoneta
Area Mercato
Loc. Monticchio
dalle ore 9.00
Secolare Fiera di San Michele vai al programma dettagliato
Martedì 29 Settembre
Sermoneta
Area Mercato
Loc. Monticchio
dalle ore 9.00
Secolare Fiera di San Michele vai al programma dettagliato

Comments Nessun commento »

UN GIORNO AL CASTELLO
26 Settembre 2015 – Terracina
Liberi di conoscere, ascoltare e guardare, tra storia, musica e immagini

Giardini del Castello Frangipane,
Terracina,
Via Anxur (Centro Storico Alto)

Info
Pro Loco, Piazza Mazzini, 338.3496697
Archeclub Terracina, 329.1559521

Comments Nessun commento »

Questa mattina, alle 9.00, si è dato il via alla gara della
2a Granfondo New York edizione Italia.

Ecco il nostro video esclusivo della partenza:

 

Video importato

YouTube Video

Comments Nessun commento »

Viaggia a pieno ritmo la macchina organizzativa della Gran Fondo New York Italia, che si terrà domani domenica 20 settembre 2015 a Terracina.

Organizzata dalla Largo Sole in stretta sinergia con la prestigiosa Gran Fondo americana, che si terrà invece nella Grande Mela La GFNY Italia sarà il fiore all’occhiello del Trofeo Centro d’Italia, il più importante circuito di gare amatoriali dell’Italia centrale, e appartiene anche al Circuito Granfondo Super Prestige. La gara si correrà a Terracina su un percorso che unisce la bellezza del mare a quella dei Monti Ausoni”. 

I partecipanti li troveranno sul tracciato lungo di 126,390 chilometri (1870 metri di dislivello) e su quello corto di 100,590 chilometri (1580 metri di dislivello). Il tutto ubicato in punti strategici, così da alleviare la fatica dei ciclisti e permettere loro di ritemprare in modo adeguato le forze.

I primi due rifornimenti saranno comuni sia al percorso lungo che a quello corto: si tratta del punto acqua ubicato all’inizio della salita di Madonna della Civita, esattamente dentro Itri (chilometro 31,5), e di quello completo, che si troverà in cima a Passo San Nicola (chilometro 42,6), Cima Coppi della manifestazione. Senza dimenticare il ristoro dopo l’arrivo.

 

 

 

Sui percorsi

I granfondisti troveranno poi un punto acqua all’inizio dell’ascesa di Vallecorsa (chilometro 76,850), un ristoro completo a metà di questa salita (chilometro 84,5) e un punto acqua in cima a Vallecorsa (chilometro 93,7)

I partecipanti al percorso corto potranno rifocillarsi anche al punto acqua posto all’inizio della salita di Ambrifi (chilometro 64,120) e al ristoro completo ubicato alla fine di quest’ascesa (chilometro 67,900).

 

L’assistenza meccanica

Davvero grande, poi, il servizio di assistenza meccanica pensato dagli organizzatori. Già il sabato i ciclisti troveranno nel villaggio della granfondo un’area di assistenza curata dalla Cicli Conte Fondi. La domenica, invece, i partecipanti potranno avvalersi dell’assistenza meccanica curata dalla Cicli Tornesi nell’area della partenza e poi presso Passo San Nicola a opera di Dea Bici Fondi e a Valleconca a cura di Re Bike Fondi. Ci sarà anche un’auto al seguito della corsa, da cui la Cicli Conte Fondi garantirà assitenza in caso di necessità.

 

Gemellaggio e quote

Si ricorda che il primo 10% dei classificati di ogni categoria del percorso lungo entreranno di diritto in prima griglia all’edizione 2016 della Campagnolo Gran Fondo New York, che si terrà il 15 maggio. Fino al 15 settembre sarà possibile iscriversi a 40 euro e poi a 45 euro in loco il 19 e il 20 settembre. Per iscriversi basterà andare sul sito di MySdam, oppure su quello della manifestazione, dove sono disponibili tutte le informazioni e i dettagli dell’evento.

 

 

Comments Nessun commento »

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Oggi dalle ore 17:00 alle ore 23:30

presso Parco Oasi Terracina Via Appia 42
L’Associazione culturale 04019 in collaborazione con Il gruppo Teatrale della Babbelogna presenta “POMERIGGIO AL PARCO OASI”….un Pomeriggio all’insegna dell’allegria (animazione e magia) e con il grande spettacolo teatrale in dialetto Terracinese “ABBASCE AI BUCE” scritto da Mimmo De Rosa…..
NON MANCATE!!!!

Comments Nessun commento »

Comments Nessun commento »

Venerdì 18 Settembre
Latina
P.zza del Popolo
dalle ore 18.00
Cuore Rosso
La Città in Movimento

Tre giorni dedicati al mondo dei motori, dello sport, del sociale, dello streetfood e della birra artigianale
ingresso libero
info:
3351410305
Cori
Giardini del Museo
ore 21.00
Spettacolo dal titolo
Io Mi Chiamo G.
teatro – canzone di Giorgio Gaber
info:
069678443
Sermoneta
Scuderie del Castello Caetani,
Via della Fortezza,
ore 20.30
Ecosuoni sulla via Francigena
Seminario- Modelli ed esperienze per uno sviluppo del territorio sostenibile e partecipato,
ore 21.30:Mediterraneide, le musiche del mare
ore 23.00: degustazione enogastronomica.
info:
0773727496
3393885338
Sabato 19 Settembre
Latina
P.zza del Popolo
dalle ore 18.00
Cuore Rosso
La Città in Movimento

Tre giorni dedicati al mondo dei motori, dello sport, del sociale, dello streetfood e della birra artigianale
ingresso libero
info:
3351410305
Gaeta
P.zza Indipendenza
dalle ore 17.30
Sagra della Tiella
Produttori e ristoratori locali ma anche, e soprattutto, le massaie del borgo medievale sono i veri protagonisti dell’evento e custodi di antiche ed intramontabili prelibatezze.
Per l’occasione, già da qualche anno verrà “coniato” il Follaro, antica moneta del Ducato di Gaeta ( IX-XII sec. ) che sarà la valuta ufficiale della manifestazione
info:
3356989626
Sezze
P.zza Ferro di Cavallo
ore 22.00
Concerto della rock band
Bonus Track
ingresso libero
Domenica 20 Settembre
Latina
Az. Agr. Ganci
via Isonzo Km. 5,300
B.go Grappa
dalle ore 10.30
Cantine Aperte in Vendemmia info:
0773208219
vai al dettaglio
P.zza del Popolo
dalle ore 18.00
Cuore Rosso
La Città in Movimento

Tre giorni dedicati al mondo dei motori, dello sport, del sociale, dello streetfood e della birra artigianale
ingresso libero
info:
3351410305
Lunedì 21 Settembre
Latina
Circolo Hemingway
P.zza A. Moro, 36
Improbabile
Laboratorio di
Improvvisazione Radicale 

ad indirizzo musicale
con Antonio Zitarelli
FINO AL 24 SETTEMBRE
info:
3933364694
Libreria
La Feltrinelli
via A. Diaz 10
ore 18.30
Presentazione del libro dal titolo
Labbra Blu
di Simone Pozzati
partecipazione libera
Sabato 26 Settembre
Latina
Centro Storico
dalle ore 16.30
3° Festival Pontino delle Majorettes
e delle Bande Musical
i
partecipazione libera
Sezze
Auditorium M. Costa,
ore 20.30
Ecosuoni sulla via Francigena
Seminario-In marcia per il clima, Si al Parco dei Lepini
ore 21.30: operetta e Valzer, concerto di arie vocali e celebri valzer
Ore 23.00: degustazione enogastronomica
info:
0773727496
3393885338

 

Comments Nessun commento »

2015 – MOON WATCH PARTY E LA NOTTE DEI PIPISTRELLI
Sabato 19 settembre 2015 – 20.30
RISERVA NATURALE DI CAMPO SORIANO
Terracina (Lt)
 

Programma
 

In occasione della giornata internazionale dell’osservazione della Luna, Moon Watch Party 2015, si allestiranno nell’area di Campo Soriano, particolarmente adatta in quanto priva di significativi fenomeni di inquinamento luminoso, dei punti di osservazione del nostro satellite naturale in collaborazione con gli esperti astrofili dell’Associazione Pontina di Astronomia.

Oltre all’osservazione della Luna e della volta celeste il programma prevede anche una sessione dedicata al mondo dei pipistrelli.

Alcuni studiosi dei chirotteri saranno a disposizione per soddisfare qualunque curiosità relativa all’affascinante comportamento di questi mammiferi notturni.

Saranno presenti anche banchi per la degustazione di prodotti tipici locali.

La serata è gratuita, appuntamento ore 19:00 presso la ex scuola di Campo Soriano.

Info: Andrea Alimenti (APA-lan) andreaalimenti@libero.it , cell 349-6521625
Dott.ssa Emanuela Angelone (Responsabile guardiaparco) info@parcoausoni.it , tel 0771-537749
www.parchilazio.it/montiausoni

Comments Nessun commento »

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Puliamo il Mondo è l’edizione italiana di Clean up the World, il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo.

Dal 1993, Legambiente ha assunto il ruolo di comitato organizzatore in Italia ed è presente su tutto il territorio nazionale grazie all’instancabile lavoro di oltre 1000 gruppi di “volontari dell’ambiente”, che organizzano l’iniziativa a livello locale in collaborazione con associazioni, aziende, comitati e amministrazioni cittadine.

Le origini: Clean up the World

cleanPuliamo il Mondo è conosciuta a livello internazionale come Clean Up the World, una delle maggiori campagne di volontariato ambientale nel mondo. Con questa iniziativa vengono liberate dai rifiuti e dall’incuria i parchi, i giardini, le strade, le piazze, i fiumi e le spiagge di molte città del mondo.

La campagna ha avuto origine dalla collaborazione tra Clean Up Australia e l’UNEP (United Nations Enviroment Programme), legate dal comune obiettivo di estendere su scala globale quanto proposto dall’iniziativa Clean Up Sydney Harbour Day, realizzata in Australia nel 1989.

Clean Up Sydney Harbour Day e, successivamente, Clean Up Australia sono stati ideati dal costruttore e velista australiano Ian Kiernan. Nel 1987 Ian Kiernan, navigando attraverso gli oceani con la sua barca a vela, fu impressionato e disgustato dall’enorme quantità di rifiuti che incontrava ovunque andasse, anche nelle aree più incontaminate come il Mar dei Sargassi nei Caraibi.

Nel 1990, sull’onda di quello che fu un grande successo, venne mobilitata l’intera nazione nella prima giornata di Clean Up Australia, che registrò una partecipazione di oltre 300.000 volontari.

Nel 1993, Clean Up Australia coinvolse altri paesi nella sua campagna di impegno per la tutela dell’ambiente, dando vita alla prima edizione di Clean Up the World.

Il Gruppo Facebook “Noi Difendiamo le Sorgenti Termali di Terracina” di Terracina (LT), in collaborazione con il Circolo Legambiente di Sabaudia, organizza la pulizia della Scogliera di Levante a Terracina (Sorgente Acqua Magnesia, Sorgente Acqua Sulfurea, Scoglio delle Sirene, Scoglio Cappello del Prete), ubicata sotto Pisco Montano, zona naturalistico-ambientale e archeologica di grandissimo pregio e ricca di sorgenti termali magnesiache e sulfuree, posta sul tracciato della antica Via Appia Traianea e alle pendici del Monumento Naturale Regionale Tempio di Giove Anxur e Monte Sant’Angelo, parte del Parco Regionale dei Monti Ausoni e del Lago di Fondi, per decenni lasciata in stato di abbandono a causa della presenza di un depuratore nelle vicinanze, solo recentemente chiuso.

L’iniziativa si svolgerà il 27 settembre 2015 a partire dalle ore 15.00.

L’appuntamento è presso la Sorgente dell’Acqua Magnese sotto Pisco Montano, zona Porta Napoletana a Terracina.

Per partecipare è necessario prenotare telefonando al numero (349.14.12.199) o scrivendo all’indirizzo: giannetti.anna@gmail.com

Comments Nessun commento »

Da Brindisi a Roma, lungo l’Appia Antica: un Grand Tour fino al 18 settembre per presentare Il Cammino dell’Appia Antica, il nuovo film di Paolo Rumiz e Alessandro Scillitani che racconta come ogni anno un viaggio che, quest’anno, è andato a ripercorrere le pietre miliari e gli snodi della storica via Appia. Paolo Rumiz, giornalista e scrittore, e Alessandro Scillitani, regista, hanno ripercorso questa estate l’intero tracciato dell’arteria romana da Roma a Brindisi. Ne sono nati dei racconti a puntate ed una serie di documentari dal titolo “Il Cammino dell’Appia Antica”. Il viaggio ha toccato varie città poste lungo il tragitto della via Appia, Mesagne, Oria, Taranto, Laterza, Gravina, Matera, Venosa, Melfi e Roma, dove il 18 settembre è previsto un grande evento finale. La Regina Viarum, la prima via di Roma, la madre dimenticata di tutte le strade europee, è stata ripercorsa interamente a piedi, con lo scopo di mettere in luce il grande valore storico e culturale di una memoria che congiunge quattro regioni del sud, attraversando territori splendidi e spesso dimenticati. Dal 4 settembre, la carovana è ripartita quindi per fare la strada al contrario, raccontare l’esperienza alle comunità locali, mostrare il film e raccogliere impressioni e commenti direttamente dalla gente. È, in sostanza, una Marcia su Roma che parte dal Sud per rivendicare la valorizzazione della memoria perduta, con forti contenuti simbolici. È soprattutto un Grand Tour alla rovescia che dice: non esiste solo il Colosseo. Il gruppo di camminatori è stato capitanato da Riccardo Carnovalini che ha studiato il percorso incrociando antiche mappe, scritti, dati satellitari, per cercare di rispettare il percorso originario della via Appia, anche nei luoghi in cui non ci sono più tracce. Lungo il tragitto, tanti si sono uniti al cammino, Vinicio Capossela, Raffaele Nigro, Marco Ciriello, Sandra Lo Pilato, e poi contadini, maestri di ballo, bariste, custodi di monumenti, pellegrini, menestrelli. Il giorno martedì 15 settembre 2015 alle ore 19.00 il tour farà tappa presso il Parco della Rimembranza a Terracina Ecco comunque tutte le date: Programma del Tour venerdì 4 settembre ore 20.30 ex Convento scuole pie, via Giovanni Tarantini 39 – Brindisi sabato 5 settembre ore 18 Associazione Di Vittorio, via Castello 20 – Mesagne sabato 5 settembre ore 20.30 Piazzale Municipio – Oria (Gran Galà della Cultura) domenica 6 settembre ore 20.30 Fondazione Le Monacelle, via Riscatto 9/11 – Matera lunedì 7 settembre ore 19.00 Histò – Mar Piccolo – Taranto lunedì 7 settembre ore 21.30 Don Chisciotte Caffé Letterario – Laterza martedì 8 settembre ore 21 Officine Culturali Peppino Impastato, Gravina mercoledì 9 settembre ore 20 sala del trono del castello Pirro del Balzo, Venosa giovedì 10 settembre ore 19.30 Teatro Ruggiero II – Melfi venerdì 11 settembre ore 16.30 Palazzo Paolo V – Benevento venerdì 11 settembre ore 21.30 Piazza della Vittoria – Mirabella Eclano domenica 13 settembre ore 10.30, Museo Archeologico dell’Antica Capua – Santa Maria Capua Vetere domenica 13 settembre ore 19.30, libreria iocisto, via Cimarosa 20 – Napoli lunedì 14 settembre ore 18 Palazzo Tartaglione – Marcianise lunedì 14 settembre ore 21.30 Godot Art Bistrot – Avellino  mercoledì 16 settembre ore 21.00 Palazzo Chigi – Ariccia giovedì 17 settembre ore 21.00 Corte Comunale – Formia venerdì 18 settembre Roma, Festival della Letteratura di Viaggio 2015 / Via Appia | 18 settembre, ore 18.30 – Villa Celimontana

Comments Nessun commento »

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sull’onda del recente rinnovato interesse per la scogliera di Levante e le sue sorgenti termali magnesiache e sulfuree, dovuto alla chiusura definitiva del depuratore di Via delle Cave e alla possibilità’ di rivalorizzazione dei beni comuni ambientali, si e’ recentemente svolto un evento il 12 settembre 2015 proprio nei pressi della Sorgente Acqua Magnese sotto Pisco Montano che ha visto alcuni interventi di botanica, geologia e scienze naturali a cura delle Prof. ssa M. Mobilio, Prof. ssa F. Maragoni, e del Dott. E. Zappone e il racconto da parte del pubblico di una serie di aneddoti storici

Di seguito il nostro video dell’evento:

Video importato

YouTube Video

Comments Nessun commento »

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questa mattina, intorno alle 11,30, una Fiat Uno ha preso fuoco mentre transitava nei pressi
dell’incrocio tra via Derna e Via Lungolinea. Sono inizialmente intervenuti, con degli estintori, alcuni negozianti e, in seguito, sono giunti i Vigili del Fuoco che hanno completato il lavoro spegnendo il motore che era ancora in fiamme sotto il cofano. Discreto disagio alla circolazione in quanto, il fatto, è avvenuto in un punto viario cruciale. 

 

Di seguito la nostra testimonianza Video.

 

Video importato

YouTube Video

Video importato

YouTube Video

 

Comments Nessun commento »

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Laboratori artistici, trampolieri, giocolieri, danza con il fuoco. 
Domenica 20 settembre dalle 17 alle 19.30
presso il Parco Area Chezzi a Terracina

Comments Nessun commento »

Comments Nessun commento »

Comments Nessun commento »

Trascrizione di un articolo di giornale del 6 Settembre del 1943 (due giorni dopo il primo bombardamento di Terracina)

A Terracina devastata dalle bombe

La Cattedrale di S. Cesario e l’ospedale colpiti – Il Palazzo del Vescovado
distrutto – Edifici della vecchia e della nuova città rovinati

(dal nostro inviato)

Terracina, 6 settembre 1943.

Avvicinandoci stamane a questa nuova tappa della nostra dura “Via Crucis”
attraverso le città italiane bombardate, guardavamo in fondo alla pianura
pontina, nella luce dell’aurora, sorgere come una gran rupe azzurra il monte
Circeo. Chi sa, ci andavamo domandando, se la maga favolosa, la bellissima
Circe s’aggira ancora da queste parti come ai tempi di Ulisse e chi sa se essa
possiede sempre il fatale potere di mutar gli uomini in bestie! Purtroppo, dopo
qualche chilometro, la risposta doveva darcela Terracina con le sue case e il
suo ospedale ruinati, con la cattedrale e il vescovado feriti dalle bombe con
le strade invase da torrenti di macerie; il mattino appena nato aveva un
presentimento d’autunno e faceva pensare alle prossime vigne dove i grappoli
del moscato famoso dovevano essere tutti d’oro; ma chi aveva voglia di por
mente a queste cose, e al mare tanto azzuerro, e alle isole ritagliate contro
il cielo, e alla boscosa severità del monte Sant’Angelo con i resti del tempio
di Giove?

 

Terracina ci ha accolto vestita di dolore e di lutti, straziata
nelle sue memorie più care, trasfigurata dalla strage; e a ricordare, di
questa operosa città tirrenica, gli aspetti famigliari – quelli che ci
colpivano quando, in viaggio, la si attraversava per dirigersi verso la porta
ch’era una volta il confine dello Stato Pontificio col Regno di Napoli -
sembrava che una mano di ferro ci afferrasse il core: devastato senza rimedio,
sull’angolo di piazza Garibaldi, il grande edificio ove s’apriva il caffè
Centrale cui tante volte ci dissetammo; ruinata, proprio di faccia, la grande
scuola affiancata alla vasta chiesa ottocentesca del Salvatore anch’essa
colpita: spaccato in due il villino dell’ingegnere Antonelli così arioso nella
sua modernità; ridotto in tronconi di muro il palazzo Spaccese; sconciato
nelle sue basse casette il borgo di Pio VI che lo creò dalla parte della
marina insieme al porto-canale. Si, Circe la maga deve esser sempre la signora
del luogo, se riesce a imbestiare cosi bene gli uomini, come ha fatto nel
pomeriggio di sabato con li anglosassoni che, alle sedici, giunsero con le
squadriglie su questo estremo lembo della piana pontina e si misero, proprio
sull’Appia, regina delle strade, a scaricare le grosse mitragliatrici contro
la gente che cercava scampo, falciando i rami dei platani secolari – e i
tronconi son tuttora a terra come già decrepiti – o si buttarono a corpo
morto a sganciare nel minor tempo possibile, con gran furia devastatrice le
bombe anche se intorno non c’eran fabbriche belliche né importanti arterie
ferroviarie, opere portuarie di qualche conto né depositi di materiale
militare. Ciò nonostante Terracina ha subito anch’essa la sua strage, come
quasi tutte le città d’Italia, come ogni angolo di questa nostra
martoriatissima Patria; e ad andarsene su per la Via di San Francesco, vi è
una strada ripida e antica, tutta tornanti come una saetta, ci si avvede
quanto profonde dolorose e inutili sian le ferite che l’attacco nemico ha
inferto alla florida città volsca che, dai millecinquecento abitanti della
metà del Seicento, aveva raggiunto una popolazione di più di ventimila anime.
S’inerpica, la via di San Francesco, verso il sommo del colle su cui s’adagia
la parte antica dell’abitato, quella delle case brune e delle stradette
tortuose. Man mano che l’orizzonte si spalanca sul mare s’ingrandisce il quadro
delle rovine e dei lutti. Crolli a destra e a manca, cumuli di macerie che
ostruiscono il passaggio.

 

 

Tronchi d’alberi divelti, l’odor dolciastro e
inconfondibile che rivela l’urgenza di rimuovere le rovine, una brocca rotta
dinanzi ad una fontanella rimasta così come la lasciò cadere al primo schianto
di bomba, un pianger sommesso dietro le imposte socchiuse, un pianger di gente
che ha i cari restati sotto quei cumuli di pietre cheggiate, e mattoni aridi,
di travi spezzate. Sale la via di San Francesco e fa pensare in certi momenti
alle strade d’Assisi e le case dilaniate dagli scoppi hanno il solito aspetto
desolato cui non ci riesce a fare l’abitudine, la consueta aggrondata tristezza
delle cose sconsacrate e violate, anche se quella cucina è restata, in mezzo
al fabbricato tagliato in due, cosi intatta, col camino e le pentole alla
parete, la madia, l’acquaio, da far pensare alla massaia che da un momento
all’altro debba accendervi il fuoco, anche se quella stanza ostenta alla
cruda luce che la fruga un letto tanto meticolosamente rifatto, due gonfi
guanciali cosi esattamente allineati da suggerire all’immaginazione l’idea
dell’ora in cui si avvicinava per gli uomini la dolcezza del riposo. Ecco
la piazza del comune quadrangolare e un po’ sghemba sotto l’ombra della torre,
d’una delle tante torri di Terracina, la piazza ingentilita dal prospetto
della Cattedrale di San Cesario, edificata nel 1074 e restaurata nel ’700,
tempio bellissimo su cui imprime un segno d’inconfondibilità il campanile
romanico che sembra il gemello di quello di Santa Maria Nuova al margine del
Foro. Ma anche questa Cattedrale vetusta ch’è il maggior vanto di Terracina ha
avuto la sua ferita proprio sul limitare dell’ingresso e devastato appare il
palazzo vescovile che Papa Braschi, restaurata l’Appia e iniziato il
prosciugamento delle paluti pontine… (l’articolo continua ma purtroppo il resto del testo
non è disponibile in quanto il giornale da cui è tratto è danneggiato)

Segue nostra esclusiva testimonianza video di un testimone oculare del bombardamento:

 

Video importato

YouTube Video

 

 

 

Comments Nessun commento »

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

NON PUOI PAGARE IMU E TASI? SCONTA LE TUE TASSE LAVORANDO PER IL COMUNE!

E’ stata presentata e protocollata il 27 Agosto, dal Terracina Anno Zero Meetup Cinque Stelle, la richiesta di adozione di un Regolamento comunale per l’attuazione del baratto amministrativo, previsto dalla L.164/2014 art. 24, anche per il Comune di Terracina.
http://files.meetup.com/18618029/richiesta%20Regolamento%20Baratto%20amministrativo001.pdf
Indirizzata al Commissario Prefettizio, le chiede di valutare la proposta considerando quanto previsto dalla suddetta norma in materia di “misure di agevolazione della partecipazione delle comunità locali in materia di tutela e valorizzazione del territorio”.
Legge che prevede che “i comuni possono definire con apposita delibera i criteri e le condizioni per la realizzazione di interventi su progetti presentati da cittadini singoli o associati, purché individuati in relazione al territorio da riqualificare”: gli interventi possono riguardare la pulizia, la manutenzione, l’abbellimento di aree verdi, piazze, strade ovvero interventi di decoro urbano, di recupero e riuso, con finalità di interesse generale, di aree e beni immobili inutilizzati, e in genere la valorizzazione di una limitata zona del territorio urbano o extraurbano.
Considerato che la Costituzione italiana favorisce le forme di collaborazione tra cittadini ed Amministrazione comunale, così come indicato dall’art. 118, e il Comune di Terracina presenta non poche difficoltà nel procedere alle attività di manutenzione ordinaria e/o ad interventi in genere sul territorio comunale a causa della scarsità delle risorse economiche, con l’introduzione del “Baratto amministrativo” il Comune potrebbe riscuotere parecchi crediti che attualmente non riesce a recuperare ed eviterebbe anche il maggior costo del recupero forzoso dei tributi non riscossi (almeno in parte) di chi si trova davvero in difficoltà economiche e non ha la possibilità di procedere al pagamento.
Per queste ragioni l’Amministrazione può e deve far proprio questo strumento normativo di sostegno, adottando un regolamento che ne dia piena attuazione e che contenga agevolazioni, riduzioni e/o esenzioni in materia di canoni e tributi locali per quei cittadini che svolgano gli interventi sopra individuati e previsti per legge.
Ma, soprattutto, il nostro territorio ha davvero bisogno della programmazione ed attuazione di misure di prevenzione del peggioramento socio-economico dei suoi abitanti.
A tal fine il Terracina Anno Zero Meetup Cinque Stelle assicura alla Dott.ssa Ocello la propria disponibilità ed il proprio impegno ad ulteriori approfondimenti della proposta.

Terracina Anno Zero
Meetup Cinque Stelle

Comments Nessun commento »